Top & Flop di Gubbio-Ravenna

07.03.2021 20:05 di Simone Cataldo   Vedi letture
Top & Flop di Gubbio-Ravenna
TMW/TuttoC.com
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com

Il Gubbio torna al successo casalingo e trova continuità di risultati anche oggi nello scontro salvezza contro il Ravenna, allontanandosi drasticamente dalla zona rossa. Per il Ravenna prosegue il periodaccio, con la sconfitta per 3-1 odierna che peggiora le cose per i romagnoli. In gol per i padroni di casa Maza, autore di una doppietta, e Pellegrini. Il gol ospite è di Sereni

Buon inizio di primo tempo da parte del Ravenna che seppur le tante defeioni cerca di pungere in pressing, subendo non poco in fase difensiva. Rocchi per i romagnoli ci prova in un paio d’occasioni da fuori senza centrare lo specchio della porta, poi è Pellegrini per i padroni di casa ad andare ad un passo dal gol del vantaggio: servito da Megalaitis dal limite dell’area mancino ci prova con il piattone ma la sfera seppur giri termina di poco al lato. Al minuto 20’ è il Ravenna a sbloccare le marcature, Pasquato inciampa sul pallone e atterra in area Sereni, quest’ultimo dagli 11 metri calcia e trova il gol del momentaneo 0-1 facendo ben sperare. Ciò nonostante in undici minuti il Gubbio la rimonta, prima grazie a una doppietta di Maza il quale lascia il segno con un colpo di testa vincente e una conclusione da fuori, e un appoggio in rete di Pellegrini, quest’ultimo servito erroneamente da Tonti e che deve solo insaccare alle spalle del portiere avversario. Nel finale Pasquato trova lo specchio ma non impensierisce Tonti con un calcio di punizione dai trenta metri.

Nella ripresa la gara non regala emozioni e le occasioni, pochissime per parte, si contano sulle dita di una mano. Al minuto 51’ Munoz crossa al centro ma la traiettoria del pallone assume uno strano giro, con Tonti costretto a smanacciare in angolo. Al 62esimo potrebbe riaprire i conti il Ravenna con Franchini che lanciato a tu per tu con Zamairon duella con Ferrini e poi calcia al lato. Si passa poi a poco prima dell’assegnazione dei minuti di extra time, con uno schema su punizione del Ravenna che vede Esposito riceve al limite dell’area, il centrale calcia e vede la sfera sorvolare di poco la traversa. In generale, la seconda frazione vede il Gubbio amministrare il vantaggio e conservare le forze, con tanti errori in campo da ambo le parti dettati dalla stanchezza, senza dubbio dovuta al terzo impegno delle compagini negli ultimi otto giorni.

TOP

Miguel Angel Maza (Gubbio): è colui che segna la rimonta immediata dei padroni di casa i quali sotto dopo venti minuti riescono a ribaltare la gara in poco meno di un quarto d’ora. Si nota la sua qualità tecnica in mezzo al campo, e la fa emergere anche in fase offensiva dove lascia un segno indelebile al match. DECISIVO

Franchini (Ravenna): è il più attivo dei suoi ed è forse uno dei pochi a combattere fino all’ultimo istante in campo. Molto propositivo, nel primo tempo chiama spesso l’attenzione della difesa avversaria e conquista il rigore poi trasformato da Sereni. Nel secondo tempo le poche occasioni annoverate dai romagnoli passano dai suoi piedi. SUFFICIENTE

FLOP

Gomez (Gubbio): dovrebbe far valere il suo estro e mettere in pratica le ottime doti tecniche ma spesso è fuori dalla fase offensiva, con Pellegrini che in avanti si ruba la scena. Impreciso al limite dell’area e in generale negli ultimi trenta metri, non era certamente in giornata. IN OMBRA

Primo tempo Ravenna: in undici minuti gli ospiti passano dal vantaggio su penalty targato Sereni al 3-1 Gubbio, risultato finale del match. Sulle ali dell’entusiasmo osano troppo e si confermano pessimi in fase difensiva, gettando al vento quanto di buono fatto nei primi frangenti di primo tempo. DISASTROSO