Top & Flop di Vis Pesaro-Legnago

26.09.2020 23:08 di Lorenzo Carini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Top & Flop di Vis Pesaro-Legnago

Quattro gol e tanto divertimento nella prima partita stagionale del Girone B di Serie C tra Vis Pesaro e Legnago che, nella cornice di un "Tonino Benelli" senza pubblico a causa dell'emergenza Coronavirus, si dividono la posta in palio visto il 2-2 finale maturato in oltre cento minuti di partita (dodici minuti di recupero concesso dal sig. Crezzini nel secondo tempo a causa di una doppia sospensione per permettere i soccorsi ad una persona che ha accusato un malore sugli spalti).

Sono i biancorossi di Giuseppe Galderisi a comandare la contesa fin dalle prime battute, ma a sorpresa a segnare la prima rete della serata sono i veneti dopo 16': Giacobbe serve Rolfini che, da distanza ravvicinata, piega la resistenza di Puggioni. Passa poco meno di un quarto d'ora ed arriva il pareggio dei marchigiani con Nava, al primo centro in assoluto con la maglia della Vis: sugli sviluppi di un corner, è perfetto nella scelta di tempo per un colpo di testa che non dà scampo a Colombo. Nella ripresa è proprio un errore del giovane portiere ospite a consentire alla Vis Pesaro di completare la rimonta: gran botta di Gelonese dalla distanza, l'estremo difensore non è impeccabile nell'intervento e la palla termina in fondo al sacco per il momentaneo 2-1. Passano i minuti e il Legnago, con le ultime forze a disposizione, torna a rendersi pericoloso: altro gol maturato dopo un calcio d'angolo, Pellizzari si ritrova la sfera tra i piedi e da zero metri non può far altro che metterla dentro per il definitivo 2-2. Un pareggio che accontenta sicuramente di più il Legnago, che lotterà per mantenere la categoria: dal lato della Vis Pesaro, invece, resta la delusione per una partita praticamente dominata ma mai chiusa a causa della poca concretezza negli ultimi metri.

TOP
Gianmarco De Feo (Vis Pesaro)
: sicuramente tra i più attivi nella formazione di Galderisi, quando ha un po' di spazio non ci pensa due volte ad involarsi in velocità verso l'area di rigore avversaria. E' una vera e propria spina nel fianco per la retroguardia del Legnago: il classe '94 ha anche il merito dell'assist per il gol di Nava. BRAVO!

Armando Perna (Legnago): in una categoria come la Serie C, più sei esperto e meglio è. Per l'ex giocatore del Modena, che tra non molto spegnerà 40 candeline, le primavere sembrano non passare mai: da poco catapultato in una realtà completamente nuova, dimostra di essersi ambientato alla perfezione. Nel secondo tempo è sempre lucido e preciso nel chiudere i tentativi offensivi della Vis. SUL PEZZO

FLOP
Francesco Marcheggiani (Vis Pesaro): un'ora di partita senza alcuna occasione da rete creata e con pochi palloni toccati, per l'esperto attaccante biancorosso non è stata certo una serata indimenticabile. SPENTO

L'atteggiamento iniziale del Legnago: nonostante il gol dei veneti sia arrivato al 16', la squadra di Bagatti ha faticato in maniera incredibile nella prima fase di match a contenere le iniziativa di una pimpante Vis Pesaro. Baricentro basso, un po' troppa ingenuità in fase di ripartenza e poco sacrificio da parte del reparto avanzato: col passare del tempo, l'intera squadra ha preso fiducia riuscendo poi a conquistare un primo punto che si può quasi definire storico. PARTENZA LENTA