Campilongo: "Risultato importante. Non è ancora la mia Cavese"

13.10.2019 21:20 di Ferdinando Armenante   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Campilongo: "Risultato importante. Non è ancora la mia Cavese"

Sospiro di sollievo per Sasà Campilongo: la Cavese ottiene il successo a Vibo Valentia contro il Rende, grazie ad un gol di Germinale all'81', e cancella lo 'zero' anche dalla voce vittorie in trasferta. Il tecnico metelliano è intervenuto in sala stampa nel post-gara per analizzare il match:

“Sono molto contento. Qui a Vibo Valentia ho buoni ricordi, tanti amici e mi ha portato fortuna perché oggi abbiamo vinto una partita dove forse non meritavamo di vincere, ma abbiamo sofferto e portato a casa una partita con il cuore. Siamo stati bravi a capitalizzare l’occasione che ci è capitata, il risultato era troppo importante oggi. Cambi fondamentali? Nel reparto avanzato soprattutto abbiamo dei bei giocatori, sono molto contento di questo. Mettere in campo una determinata qualità non è da tutte le squadre. Maza è un giocatore di grande qualità e classe, dai suoi piedi sono nati le azioni pericolose ed anche il gol della vittoria. Questa ancora non è la mia Cavese, oggi è stata fatta una gara di cuore, cattiveria e sofferenza, anche perché il Rende gioca bene, è una squadra molto giovane e con belle idee, ci hanno messo in difficoltà. Sandomenico? E’ un giocatore con grande qualità, bravo nell’uno contro uno ma è arrivato qui senza preparazione. Lui, insieme a Germinale, è ancora un po’ indietro con la condizione. La squadra è in costruzione: deve lavorare tanto, io sono qui da meno di un mese e abbiamo giocato cinque partite, di cui 3 in una settimana contro Bari e Catania, c’è bisogno di tempo e di lavoro, per poi mettere a posto dal punto di vista tattico. Io la Cavese la sento mia, da qui sono diventato allenatore e ho un legame importante con società e tifosi, non vedevo l’ora di ritornare qui".