Pres Turris: "Asticella alzata a condizione di pianificazione strutturale"

11.06.2021 11:50 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Pres Turris: "Asticella alzata a condizione di pianificazione strutturale"
TMW/TuttoC.com
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

Antonio Colantonio, presidente della Turris, è tornato a parlare via web, all’associazione di tifosi Orgoglio Corallino, focalizzandosi sugli obiettivi futuri, come raccolto dai colleghi di TuttoTurris: “Se con alcuni giocatori abbiamo toppato, non avendo reso per quello che ci aspettavamo, a differenza di altri che sono andati ben oltre le più rosee previsioni, correremo ai ripari proprio in quei ruoli, cercando di migliorare la rosa. Vogliamo costruire nel tempo una Turris che possa giocarsela sempre di più con qualsiasi avversario, ma potremo dire di voler alzare l’asticella, rispetto ad una salvezza tranquilla, solo quando ci saranno le condizioni per poter fare una pianificazione anche strutturale. Pensate, ad esempio, se un domani la Turris dovesse vincere il campionato di serie C. Dove andrebbe a giocare senza uno stadio omologato per una categoria superiore? Resto, comunque, una persona ambiziosa, alla quale non piace vivacchiare in eterno in terza serie. Ed è proprio per questo motivo che avevo messo in vendita la società, perché alla lunga, l’impossibilità di puntare ad obiettivi più importanti di una salvezza, potrebbe far venir meno gli stimoli giusti per continuare questa avventura. Liguori possibilmente idoneo anche per la B? Con la giusta determinazione di tutte le parti in causa è possibile… Ma è necessaria una gestione a 9 anni dell’impianto, affinché certi lavori se li possa accollare un privato. Capisco, tuttavia, il momento storico complicato per effettuare certi tipi di interventi, tant’è vero che do atto all’attuale amministrazione comunale di aver reso lo stadio conforme alla serie C con interventi importanti”.