Top & Flop di Bisceglie-Catania

07.03.2021 17:30 di Dario Conti   Vedi letture
Top & Flop di Bisceglie-Catania
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Il Catania torna alla vittoria in trasferta contro il Bisceglie: al “Ventura” gli etnei espugnano i pugliesi con il punteggio di 0-3, riscattando così la sconfitta nel derby contro il Palermo. Dopo un primo tempo soporifero, in cui l’unica vera occasione capita sui piedi di Di Piazza al 19’, la formazione di Raffaele sblocca il match al 62’, grazie al colpo di testa di Silvestri, sugli sviluppi di una punizione battuta da Maldonado. Due minuti più tardi, Russotto raddoppia, sfruttando un errore in disimpegno di Altobello, prima del tris servito da Di Piazza al 72', dopo un’altra incertezza della retroguardia pugliese. Con questa vittoria, il Catania sale a 43 punti in classifica, mentre il Bisceglie rimane in fondo a quota 21. Ecco i top & flop del match:  

TOP

Cittadino (Bisceglie): il più convincente della formazione di Papagni. Il centrocampista ci prova sia nel p.t., che nel s.t. pur non creando particolari problemi a Confente. DINAMICO.

Di Piazza e Russotto (Catania): l’attaccante di Partinico firma il tris per la sua squadra, ma il suo pressing su Altobello porta anche alla rete in precedenza dell’ex Cavese, che dopo aver cercato invano il gol a Vibo Valentia e nel derby contro il Palermo, trova il primo sigillo in questo campionato con i rossazzurri. L’ATTACCO C’E’.

FLOP

Secondo tempo (Bisceglie): nel giro di dieci minuti i padroni di casa vedono spegnersi la speranza di portare qualche punto contro gli etnei.  Prima la retroguardia nerazzurra si fa trovare impreparata sulla punizione di Maldonado, che consente a Silvestri di firmare un gran gol di testa, poi sono due errori in disimpegno a chiudere la pratica. Un peccato, dopo aver giocato primo tempo tutto sommato equilibrato. BLACK-OUT.

Primo tempo (Catania): primi 45’ non incoraggianti per gli etnei, che nonostante abbiano una chance con Di Piazza al 19’, faticano a rendersi pericolosi. In alcuni momenti sembrano tornare gli spauracchi delle partite precedenti, ma nel s.t. la formazione di Raffaele entra in campo con più grinta e cattiveria, firmando tre reti in pochi minuti. TIMIDI.