Top & Flop di Cavese-Viterbese

18.10.2020 17:30 di Nando Armenante   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Top & Flop di Cavese-Viterbese

Colpo grosso della Viterbese al "Simonetta Lamberti" di Cava de' Tirreni. I laziali si impongono per 2-0 contro la Cavese di Giacomo Modica e conquistano il primo successo stagionale, muovendo così nuovamente la classifica. 

Un successo maturato tutto nella prima frazione dove la squadra di Maurizi ha trovato subito il gol del vantaggio con Tounkara dopo 4 minuti. L'attaccante ex-Lazio e Salernitana si fa trovare pronto al centro dell'area di rigore e sfrutta al massimo l'invito di Urso per un facile tap-in da pochi passi, aiutato anche da una leggera deviazione. I padroni di casa, colpiti a freddo, provano una reazione rabbiosa ma - complice un terreno di gioco non al massimo - le conclusioni si perdono sempre oltre la traversa. Così la Viterbese colpisce nuovamente alla seconda sortita offensiva con l'altro attaccante, Alessandro Rossi. Su un lancio dalle retrovie, De Franco sbaglia l'intervento e spiana la strada al colpo di testa in pallonetto del centravanti a superare Bisogno per il 2-0. Nel finale di tempo la Cavese si riversa in avanti ma i tentativi sono vani. 

Nella ripresa, Modica (squalificato, in panchina c'era Facciolo) schiera una squadra spregiudicata con gli ingressi di Montaperto e Vivacqua a comporre l'attacco con Russotto e De Paoli ma il problema dei padroni di casa non si risolve. Anzi, al 70' arriva anche l'espulsione dell'ex-Catania e Napoli per somma di ammonizioni con Rutella molto contestato per la direzione di gara. La Cavese comunque ci prova e Daga toglie dall'incrocio dei pali un bel calcio piazzato battuto da De Rosa. Ma in 10 contro 11 si aprono gli spazi nel finale e la Viterbese ha due occasioni con Cappelluzzo per siglare la terza rete ma l'attaccante ex-Verona non è lucido davanti a Bisogno. Nei minuti di recupero, la giornata negativa della Cavese è certificata dal palo colpito da Forte su colpo di testa. Finisce così: blitz della Viterbese. 

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match: 

TOP

Nessuno (Cavese): forse il migliore sarebbe stato Russotto per l'impegno e l'abnegazione messa fin quando è rimasto in campo, ma il nervosismo gli è costato il cartellino rosso che ha segnato la fine del match per i suoi. La squadra di Modica non riesce ad essere mai cattiva negli ultimi venti metri e sbatte in continuazione contro la difesa ospite. Invece la retroguardia commette due ingenuità fatali nel primo tempo che costano punti preziosi. Serve un cambio di rotta. INSUFFICIENTI

La squadra (Viterbese): Maurizi ha chiesto una prova di carattere ed è arrivata. La Viterbese è cinica e spietata in attacco con i suoi centravanti mentre dietro è perfetta quanto brava ad alzare il muro davanti a Daga, chiamato in causa su poche conclusioni. I laziali sono attenti per tutti e 96 i minuti, nonostante soffrono molto sulle fasce ma l'espulsione di Russotto facilita il compito nel finale di gara. Ottima prova e successo meritato. PERFETTI

FLOP 

Tazza-De Franco (Cavese): due errori fatali che costano due gol e la partita. Il primo si fa saltare come un birillo e non reagisce in tempo sulla finta di Urso che ha la libertà di mettere in mezzo e regalare l'assist a Tounkara per l'1-0. Grave invece la disattenzione del centrale che manca completamente l'intervento in spaccata e spiana la strada a Rossi per il raddoppio che sancisce il risultato finale: da un difensore esperto come lui non ci si attende errori di questo tipo. DISATTENZIONI FATALI 

Infortuni (Viterbese): L'unica nota negativa in casa laziale sono le uscite anticipate di Simonelli e Falbo. La partita del primo dura mezz'ora prima di alzare bandiera bianca per un problema muscolare e viene sostituito dall'esterno scuola Lazio che, a sua volta, si infortuna al 50' e Maurizi è costretto così a dover ripiegare con De Santis sulla corsia destra. SFORTUNATI