Top & Flop di Paganese-Bari

17.11.2019 17:20 di Oreste Tretola   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Top & Flop di Paganese-Bari

Paganese e Bari si sfidano al Torre per il quindicesimo turno del girone C di Serie C. Gli azzurrostellati vogliono tornare ad una vittoria in casa che manca dal 13 ottobre (3-1 contro l’Avellino) e a conquistare punti che non arrivano da quattro giornate e che servirebbero per allontanarsi dalla zona playout, staccata di appena due lunghezze; i galletti sono reduci dalla vittoria esterna nel derby col Bisceglie e sono a 26 punti. Primo tempo decisamente poco spettacolare al Torre, il Bari prova a fare la partita, ma con difficoltà viste le pessime condizioni del manto erboso, la Paganese si difende bene e prova qualche ripartenza. Al 17’ è Alberti ad avere una buonissima occasione in area, ma il suo tiro a botta sicura di destro viene murato bene da Sabbione. A tre minuti dalla fine del primo tempo Antenucci si divora lo 0-1, mandando di poco alto di testa un cross col contagocce di Simeri. Finisce a reti bianche la prima frazione. Comincia forte la squadra di Vivarini nella ripresa. Al 9’ Simeri prova un pallonetto, dopo esser sfuggito alla difesa azzurrostellata, Baiocco recupera bene la posizione e para. Il 9 poteva sicuramente sfruttare meglio l’occasione. I galletti prendono campo e al 26’ passano. Dopo una potente conclusione da lontano di Schiavone respinta da Baiocco, Antenucci viene ben servito in area da Simeri e da due passi insacca bene al volo. Decimo centro in campionato per l’ex Spal. Il Bari resiste agli assalti finali della Paganese e porta a casa la seconda vittoria consecutiva, salendo a quota 29, momentaneamente a meno uno dalla Ternana terza e ameno due dal Monoopoli secondo; gli azzurrostellati restano a quota 16, in piena bagarre playout, e non fanno punti da ben cinque turni. La prossima giornata vedrà i pugliesi ricevere in casa, domenica alle 17.30, il Teramo, la squadra di Erra sarà di scena a Bisceglie sempre domenica, ma alle ore 15. Di seguito i Top & Flop del match:

TOP

Gaeta (Paganese): il talentino scuola Salernitana gioca una partita di sostanza, non soffrendo il campo pesante. Corre tanto e gestisce bene la palla, il problema è che è troppo solo. E’ un classe ’99 e avrebbe avuto bisogno del supporto dei più esperti. CORAGGIOSO

Antenucci (Bari): Il 7 biancorosso è fuori dal match nella prima frazione, al termine della quale fallisce anche una ghiotta occasione. Nella ripresa però alla seconda palla buona si coordina alla grande e non perdona. Aggiorna il suo score in classifica marcatori, salendo a 10, a meno due da Corazza. DECISIVO

FLOP

La difesa di casa: gli azzurrostellati rischiano di capitolare, in particolare in due occasioni con Antenucci e Simeri che li perdonano. In generale la fase difensiva è buona per quasi tutto il match. Sul gol di Antenucci però manca comunicazione: l’attaccante arriva a rimorchio, Capece non lo tiene e non richiama l’attenzione di Stendardo. Un errore che costa caro. SBADATI

Terrani (Bari): l’ex Perugia dimostra ancora di non trovarsi a suo agio sulla trequarti. Non trova mai una giocata importante, apparte uno spunto sull’out mancino nella prima frazione che frutta ai suoi solo un corner. Vivarini lo richiama al 17’ del secondo tempo per gettare nella mischia Neglia che entra bene. PESCE FUOR D’ACQUA