Top & Flop di Palermo-Turris

25.11.2020 17:40 di Dario Conti   Vedi letture
Top & Flop di Palermo-Turris
TMW/TuttoC.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Continua la favola della matricola Turris. Al “Barbera” la formazione di Fabiano espugna al fotofinish il Palermo di Boscaglia nel recupero valevole per la sesta giornata del girone C di serie C e allunga a ben 570 giorni la striscia di imbattibilità esterna. Decide la rete al 94’ del neoentrato Pandolfi quando i rosanero erano tutti proiettati in avanti alla ricerca del gol-vittoria. Eppure nel primo tempo sono i padroni di casa ad andare più vicino alla rete, anche se gli ospiti si dispongono bene in campo. Dopo 10' episodio dubbio dentro l'area della Turris: Saraniti riceve palla centralmente, ma non riesce girarsi sul contrasto avversario; per il signor Galipò non c'è irregolarità nell'intervento di Di Nunzio. Ci prova Rauti con un diagonale, sul quale si distende Abagnale, l’estremo difensore prima fortunato sul colpo di testa di Saraniti, che finisce sul palo, e poi miracoloso a chiudere lo specchio della porta allo stesso numero 23 rosanero sul proseguimento dell’azione. Si va all’intervallo senza reti, ma si propone con più decisione la Turris, che spende subito un doppio cambio, con l’ingresso di Romano e Pandolfi, quest’ultimo che, prima di rivelarsi decisivo, si renderà protagonista di un episodio singolare (duro faccia a faccia col compagno Di Nunzio, che gli rifila una testata non vista dall'arbitro). I siciliani continuano a macinare gioco e occasioni, ma mancano nella concretizzazione. I corallini ribattono colpo su colpo fino a trovare il sorpasso insperato. Con questo successo la Turris sale a 20 punti e diventa la quarta forza del campionato, dietro a Ternana, Bari e Teramo. Il Palermo si ferma a 12, dopo sei risultati utili consecutivi. Ecco i top & flop del match:

TOP

Rauti e Odjer (Palermo): l’attaccante è il più insidioso nel primo tempo con due ghiotte chance: la prima in diagonale, la seconda con il portiere che compie un vero miracolo a porta praticamente sguarnita. Il centrocampista fa girare la squadra, con palloni in verticale e recuperi prodigiosi. PERICOLOSO e AUDACE.

Abagnale e Pandolfi (Turris): la vittoria dei corallini si confeziona sugli interventi dell’estremo difensore – su tutti quello su Rauti – e sulla gran giocata dell’attaccante, che prima litiga col compagno Di Nunzio e poi si fa perdonare in contropiede, resistendo alla carica di due giocatori e firmando un gol tanto bello, quanto prezioso. SARACINESCA e DEVASTANTE.

FLOP

Gol nel finale (Palermo): i rosanero commettono poche sbavature nell’arco dei novanta minuti, ma è inspiegabile come in due non riescano a sradicare il pallone a Pandolfi, che in ripartenza fa valere la sua velocità e prestanza fisica battendo Pelagotti in tap-in. LEGGEREZZA.

Longo (Turris): anonima la prestazione dell’attaccante, che non sembra ripagare la fiducia di Francesco Fabiano. Non a caso il tecnico lo sostituisce all'intervallo per un più propositivo e decisivo Pandolfi. ASSENTE.