Top & Flop di Ternana-Teramo

22.11.2020 19:40 di Francesco Ragosta   Vedi letture
TOP TERNANA, Partipilo
TMW/TuttoC.com
TOP TERNANA, Partipilo
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

La Ternana non si ferma più e il Girone C ha sempre più un solo e unico padrone. Al “Libero Liberati” la squadra di Lucarelli infila l’ottava vittoria consecutiva vincendo 3-0 il big-match d’alta classifica contro il Teramo. Ora gli umbri hanno sette punti di vantaggio proprio sui biancorossi e sul Bari, appaiati al secondo posto. Un successo, netto, meritato per aggressività e qualità messa in campo.

L’inizio di partita è tutto della Ternana, subito all’attacco e molto aggressiva. Al sesto minuto il vantaggio degli uomini di Lucarelli sembra così già inevitabile: Partipilo riceve da Falletti e dai 20 metri fa partire un tiro che supera l’incerto Lewandowski. E’ il settimo gol per il capocannoniere della Fere. Cinque minuti dopo Falletti ha la chance per raddoppiare in contropiede, ma il numero 17 tutto solo davanti alla porta avversaria perde troppo tempo prima di calciare e si fa recuperare dall’uscita bassa con i piedi del portiere polacco. Il Teramo cresce con il passare dei minuti e al 30’ va vicinissimo al pareggio con un colpo di testa di Bunino che finisce sull’esterno della rete. Poco dopo è Vantaggiato per la Ternana di testa a sfiorare il palo. Nella ripresa gli umbri ripartono all’attacco e trovano subito il raddoppio grazie ad un calcio di rigore trasformato da Falletti e concesso per un fallo di mano di Soprano su un tiro di Palumbo. E’ il gol che chiude la partita. Munco si vede respingere un tentativo da Iannarilli, ma è sempre la Ternana ad andare più vicina al gol. Falletti e Partipilo mancano l’appuntamento con la doppietta personale, ma il tris arriva al 75’ con Torromino che raccoglie una respinta di Lewandowski su un tiro di Damian e mette la palla in rete ritrovando il gol che mancava da più di due anni.
E’ la seconda sconfitta in campionato per il Teramo, la seconda di fila in trasferta che costa il secondo posto solitario, ma che non ridimensiona assolutamente l’ottimo inizio di stagione della squadra di Paci che probabilmente ha pagato anche la stanchezza della terza partita in sette giorni. Ecco Top e Flop della gara.

TOP

Partipilo & Falletti (Ternana): la coppia gol fa volare gli umbri. Quattordici gol in due, miglior attacco e altra prestazione eccellente. Partipilo non si ferma mai, svaria su tutto il fronte d'attacco e ha il merito di sbloccare l'incontro. Il secondo, a dir la verità, spreca anche un paio di occasioni, ma il suo movimento e le sue giocate sono decisive per spaccare la partita. Freddissimo dal dischetto nel trasformare il rigore che chiude in pratica il match Sono però solo una parte, la copertina, di una squadra che finora è stata davvero perfetta. SCATENATI

Mungo (Teramo): un paio di spunti, niente di eccezionale. Almeno ci prova a rendersi pericoloso in avanti. Soffre le difficoltà di tutti i compagni aggrediti dal pressing avversario. Sfortunato quando Iannarilli si oppone con i piedi ad una sua conclusione. VIVACE

FLOP

Nessuno nella Ternana: nessun giocatore sotto il 6,5 negli umbri. Partita perfetta in difesa, centrocampo che ha dominato quello avversario e attacco micidiale. Un’orchestra perfetta guidata da Lucarelli, sempre più padrone della situazione e del momento. IMPLACABILI

Bunino & Soprano (Teramo): prestazione anonima per l’attaccante e in cui non sfrutta le poche chance che gli capitano. Paci gli riconcede un’occasione dal primo minuto, ma l’attaccante non fa nulla per meritarla. Spreca un paio di ripartenze sbagliando l’ultimo passaggio. Il difensore è protagonista in negativo nell’azione del rigore che chiude di fatto la partita, braccio troppo largo per avere scusanti. In più insieme a tutti i suoi compagni di reparto manca di reattività troppo spesso quando la Ternana attacca. DISASTROSI