Top & Flop di Vibonese-Catanzaro

11.12.2019 22:45 di Nando Armenante   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Top & Flop di Vibonese-Catanzaro

Tanto agonismo, tanti cartellini gialli, un rosso ma poche occasioni e zero gol: questo il riassunto del derby tra Vibonese-Catanzaro terminato 0-0 al termine dei 94 minuti di gioco. Un punto che serve poco ad entrambe le squadre se non a salire a 26 punti la squadra giallorossa di Grassadonia mentre va a 25 quella di Modica.

Il primo parte col botto: in tre minuti ci sono due nitide chance per sbloccare il match. La prima capita sui piedi di Kanouté: il numero 7 si libera di un paio avversari, ma al momento del tiro sbaglia la misura, chiudendo troppo il destro. Due giri di lancette più tardi è Tumbarello ad avere una grande chance, il numero 15 però non inquadra lo specchio della porta dal dischetto del rigore, mandando a lato. Il match si gioca sul filo dell’equilibrio, con ritmi alti ma le occasioni latitano. Al 31’ arriva una parziale svolta: Prezioso colpisce con un pugno Favalli – costretto ad uscire – e Ricci estrae il rosso diretto per il centrocampista della Vibonese. Nel finale di tempo, il Catanzaro cerca di approfittare della superiorità numerica ma senza successo.

Nella ripresa, il gioco è più volte interrotto a causa di falli, ammonizioni e sostituzioni. Sostanzialmente accade poco: la Vibonese si difende, mentre gli attacchi del Catanzaro sono sterili e talvolta si infrangono nella difesa della squadra di Modica. Negli ultimi minuti, Nicastro riesce a gonfiare la rete ma l’assistente di Ricci ravvede un fuorigioco del numero 28 e strozza in gola l’urlo dei tifosi giallorossi. Non succede altro, dopo 4 minuti di recupero, arriva il triplice fischio: finisce 0-0 al “Razza”.

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match:

TOP

Il sacrificio di squadra (Vibonese): Restare in 10 per oltre 60 minuti non è facile, soprattutto in un derby. I ragazzi di Modica si compattano , grazie anche ai cambi effettuati dal tecnico, e portano un risultato positivo e non facile da ottenere in partite del genere. ENCOMIABILI

Nessuno (Catanzaro): La squadra di Grassadonia aveva l’occasione per dare una svolta importante alla propria stagione e Prezioso aveva provato a “dare una mano” con il rosso dopo 30 minuti. Ma la squadra giallorossa non approfitta del gentile omaggio della superiorità numerica e sbattono contro la retroguardia della Vibonese. Due punti persi. SPRECONI

FLOP

Prezioso (Vibonese): il suo gesto è totalmente senza senso, manda ko Favalli dalla partita e costringe la sua squadra a giocare per 60 minuti in 10 contro 11 in un derby molto importante. FOLLE

Kanoute (Catanzaro): Il numero 7 dei giallorossi sembra essere quello più frizzante in avvio con una bella giocata che per poco non sblocca il match. Poi però entra in un tunnel dove non riesce ad uscire: spreca due potenziali palle gol, sbagliando errori di misura semplici e la cosa si ripete nella ripresa, quando prova una conclusione che termina addirittura in fallo laterale. GIORNATA NO