Il fatto della settimana - Reggiana infuriata per gli arbitraggi: Ghirelli chiama in causa la Procura. La corsa promozione si avvelena

27.03.2022 00:00 di Marco Pieracci Twitter:    vedi letture
Il fatto della settimana - Reggiana infuriata per gli arbitraggi: Ghirelli chiama in causa la Procura. La corsa promozione si avvelena
TMW/TuttoC.com
© foto di Mirco Sorrentino/Uff. Stampa Paganese

Il primo a lanciare il sasso, al termine del posticipo pareggiato in rimonta contro il Cesena è stato Aimo Diana parlando di gravissimi errori arbitrali e di decisioni condizionanti da parte della terna. “Potrei dire anche altre cose ma non le dico - ha aggiunto il tecnico della Reggiana - non fanno parte di me, ma ci ha innervosito tanto, ma tanto in Serie C le cose vanno nel dimenticatoio e nessuno ne parlerà. Ma noi continuiamo a credere nel nostro obiettivo e questa partita lo dimostra".

Solo uno sfogo a caldo, dettato dalla delusione per un pareggio nel derby riacciuffato soltanto nel finale e un distacco tornato di cinque lunghezze dal Modena capolista? Non proprio perché nei giorni successivi ci ha pensato il direttore sportivo Doriano Tosi a rincarare la dose in un’intervista rilasciata a Il Resto Del Carlino, puntando nuovamente il dito contro la classe arbitrale:  “E’ inutile parlare di tattica o di risultati, l’unica cosa che va sottolineata è che gli arbitri negli ultimi due mesi stanno contribuendo in maniera determinante a decidere chi andrà in Serie B. Per troppo tempo siamo stati in silenzio, perché questo è lo stile della casa, ma adesso è il momento di dire basta. Tutta Italia ha visto cos’hanno combinato lunedì sera a Cesena, sono due mesi che vanno avanti in questo modo con errori che ci danneggiano e favori ad altri. In casa contro la Vis Pesaro in avvio ci hanno negato un rigore evidente su Guglielmotti, mentre ad Ancona ci hanno dato contro un rigore inesistente e la lista potrebbe essere molto più lunga. Questa è una cosa che hanno notato tutti gli addetti ai lavori che seguono il ‘Girone B’ e me lo hanno detto più volte: guarda che è evidente che il Modena venga aiutato. Io di prove non ne ho, ma gli errori arbitrali invece sono molto chiari e tutti rintracciabili. Gli arbitri hanno un astio nei nostri confronti che è percepibile fin dai primi minuti delle partite, è proprio dall’atteggiamento che si percepisce ostilità, come se volessero dimostrare che loro non sono in soggezione contro una delle prime forze del campionato. E così finiscono per non darci quello che ci spetta. Questa situazione è inaccettabile”.

Dichiarazioni forti, accuse pesanti, in merito alle quali non si è fatta attendere la risposta del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli: “Ho letto delle interviste in cui si prospetta un ragionamento che vuole l'esistenza di un qualcosa contro la Reggiana. Una cosa che escludo: si tratta di una società modello, riferimento per il nostro movimento. Se, però, ci sono di questi dubbi si faccia una denuncia in Procura. Se non viene fatta da chi ha fatto le interviste la faccio io e mando in Procura in modo che si apra un'indagine".

Insomma, l'appassionante testa a testa nel quale sta emergendo tutta la qualità di due squadre fortissime, entrambe meritevoli della promozione diretta per quanto mostrato in questo campionato, rischia di finire nella maniera peggiore con una coda polemica che potrebbe far passare in secondo piano le cose belle fatte vedere sul campo.