Mai fare pronostici: le mie scuse a SudTirol e Catanzaro. Samb, Renzi pronto a risanare il debito sportivo e i giocatori si tagliano due mensilità. Ripescaggi: verso la conferma dei regolamenti. Bisceglie, ancora tu?

04.06.2021 00:00 di Luca Bargellini Twitter:    Vedi letture
Mai fare pronostici: le mie scuse a SudTirol e Catanzaro. Samb, Renzi pronto a risanare il debito sportivo e i giocatori si tagliano due mensilità. Ripescaggi: verso la conferma dei regolamenti. Bisceglie, ancora tu?

Voglio togliermi subito d’impiccio e affrontare l’elefante nella stanza. Chiunque abbia la compiacenza di leggermi e leggerci da qualche tempo si ricorderà come il sottoscritto due settimane fa, per la precisione il 21 maggio scorso, si sia esposto dichiarando quali fossero le due squadre che riteneva favorite per la promozione in Serie B: SudTirol e Catanzaro.
Oggi, con il capo chino e la consapevolezza che una buona dose di tifosi di ambo le formazioni, mi vedrà d’ora in poi tipo gatto nero che attraversa la strada, son qui a metterci la faccia. Ma non per dire che le squadre di Vecchi e Calabro non meritassero la mia stima, bensì perché la lotteria dei playoff presenta una serie di variabili da tenere in considerazione che esula dal mero valore sportivo. Il calcio non è una scienza esatta soprattutto per questi dettagli.

Fatta pubblica ammenda e lasciando da parte il campo, occorre fare il punto della situazione su alcune vicende che stanno tenendo banco in queste ore nel mondo della Lega Pro.

A TUTTO SAMB - Quelle che stiamo per vivere sono ore decisive per capire se la Sambenedettese potrà tornare a sperare in via definitiva nel futuro oppure no. Entro la giornata di domani, infatti, il nuovo proprietario del club Roberto Renzi, dovrà saldare la restante la seconda parte del debito ereditato dalla precedente proprietà. Si tratta, infatti, del debito legato alla parte sportiva, ovvero stipendi ai tesserati e corredi vari per una cifra superiore ai 300mila euro. Numeri, questi, che sarebbero potuti essere ben più alti se, come ci risulta, una parte della squadra non avesse deciso di tagliarsi un paio di mensilità (decisivo il ruolo dell’AIC) per venire incontro alla nuova proprietà. Essendo però la deadline caduta nel weekend non è comunque da escludere che venga concesso qualche ora in più alla proprietà Renzi per ottenere le necessarie coperture bancarie. Una volta fatto tutto questo ecco che il nuovo progetto potrà davvero prendere il via. Con una nuova dirigenza e un nuovo allenatore.

BISCEGLIE, L’ULTIMO IMMORTALE - Con il mese di giugno è iniziato il conto alla rovescia per la fine della finestra per presentare le domande d’iscrizione alla Serie C 2021/2022. Finestra temporale che si chiuderà proprio a fine mese e al termine della quale si potrà avere un’idea più chiara di quali saranno le partecipanti al campionato di terza serie del prossimo anno. Come di consueto, per gli eventuali posti vacanti ci saranno ripescaggi e riammissioni, i cui parametri verranno decisi nel Consiglio Federale di mercoledì prossimo e che probabilmente non si discosteranno da quelli utilizzati nelle ultime stagioni. Facendo, dunque, un rapido conto con i regolamenti degli ultimi anni ecco che Bisceglie, Alma Juventus Fano e Ravenna avrebbero le prime tre posizioni per quanto riguarda i ripescaggi, con la formazione pugliese che, qualora venisse confermato, si vedrebbe ripescata in Serie C per il terzo anno consecutivo. Una sorta di record assoluto che potrebbe essere regolamentato dalla stessa FIGC per evitare che si ripeta in futuro