Padova Show ma c'è un’ombra...

23.09.2021 00:00 di Nicolò Schira Twitter:    vedi letture
Padova Show ma c'è un’ombra...
TMW/TuttoC.com

Provate a fermarlo. Il Padova vola a punteggio pieno, insieme alla Pro Vercelli, e appare lanciatissimo verso quella Serie B svanita in extremis la scorsa stagione. Una doppia beffa difficile da digerire dalle parti dell'Euganeo. Prima l'arrivo a pari punti dopo aver sprecato nell'ultimo mese 6 punti di vantaggio sul Perugia, poi la lotteria dei rigori amarissima contro l'Alessandria al termine di una finale da 180 minuti finita 0-0. In estate però la dirigenza patavina ha rilanciato: altri investimenti tradotti in acquisti azzeccati dal diesse Sogliano e dal suo braccio destro Gatti. Dietro le quinte poi il club ha aumentato il peso specifico politico grazie al lavoro del CEO Alessandra Bianchi. Per una squadra forte in campo e fuori.  Ecco perché la sensazione è questo possa essere l'anno buono per rivedere i biancoscudati in B. A Vercelli stanno viaggiando a ritmi record, ma non hanno un organico ricco di elementi di alto livello come quello padovano. Solo il Padova può gettare alle ortiche un campionato che lo vede come grande favorito. Con un'ombra: quella del diesse Sean Sogliano in scadenza a giugno. Il Genoa - come vi abbiamo anticipato qualche settimana fa (LEGGI QUI) - targato 777 Partners pensa al dirigente artefice del miracolo Varese portato dall'Eccellenza alle soglie ai playoff per la promozione in A. Una chiamata arrivata con la regia dell'intermediario Gustavo Mascardi, che ha orchestrato la trattativa tra il fondo di Miami ed Enrico Preziosi, caldeggiando proprio il nome di Sogliano come nuovo diesse genoano. Profilo sul quale però Preziosi ha messo il veto, visto che per i prossimi 3 anni l'ormai ex patron rimarrà dentro la società con una carica istituzionale (si occuperà dei rapporti con la Lega di A e parteciperà alle varie assemblee). I due hanno già lavorato insieme proprio in Liguria con scarso successo e per ora la benedizione di Mascardi è stata murata dal Re dei giocattoli. Mascardi conosce bene Sogliano: insieme i due portarono Juan Manuel Iturbe al Verona e il manager argentino ha condotto diverse operazioni con papà Ricky ai tempi del Parma. Insomma, il feeling è di quelli importanti e datati. Meglio restare vigili in tal senso e tenere gli occhi aperti su questo scenario di mercato, al netto del muro targato Preziosi. Spettatore interessato della vicenda, suo malgrado, proprio il Padova che farebbe bene a blindare Sogliano, onde evitare di rischiare di perderlo sul più bello...