INTERVISTA TC - Ag. Vano: "Tanti lo vogliono ma Carpi ha la precedenza"

19.08.2019 16:10 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
INTERVISTA TC - Ag. Vano: "Tanti lo vogliono ma Carpi ha la precedenza"

La tripletta ieri al Cittadella che, insieme al gol contro il Livorno, permettono a Michele Vano di essere il capocannoniere dell'attuale Coppa Italia. TuttoC.com ha intervistato l'agente dell'attaccante del Carpi, Paolo Tricoli, per analizzare questa e altre situazioni di mercato.

Un agosto incredibile per Vano.
 "È chiaro che questa tripletta, a 10 giorni dalla fine del mercato, non passa inosservata. È un giocatore che ha un mercato importante, per onestà in questo momento stiamo trattando in maniera molto stretta il rinnovo del contratto col direttore Stefanelli. Ci sono alcune cose da limare, la trattativa è in corso. È chiaro che quattro gol contro due club di B non possono far altro che puntare l'attenzione su Michele, soprattutto in un momento come questo in cui i club cercano con foga gli attaccanti. Ovviamente questo non toglie nulla alla volontà di ragionare insieme per continuare il cammino in biancorosso". 

Quante possibilità ci sono di vederlo con un'altra maglia?
"Il mercato è imprevedibile, so solo che Vano è considerato importantissimo dal Carpi. Ci sono state in questo mese e mezzo diverse richieste, fatte sia a me che al direttore e sono arrivate anche proposte di acquisizione del cartellino. Ma la precedenza va al club emiliano che l'anno scorso, in Serie B, ha investito su di lui quando pochi in cadetteria s'erano accorti del suo potenziale. Ha disputato una discreta stagione, non è stato fortunato vista l'annata storta dei biancorossi. Ma è chiaro che il discorso rinnovo ha la priorità sulle altre situazioni. Poi è ovvio, se arriverà l'offerta irrinunciabile bisognerà mettersi a un tavolo e parlarne tutti insieme, considerando che il giocatore ha ancora due anni di contratto con gli emiliani".

Chi ha rinunciato alla B è stato Martignago, fresco sposo del Teramo.
"In cadetteria l'interesse c'era ma saremmo arrivati sicuramente agli ultimi giorni di mercato. Abbiamo scelto il club che l'ha voluto di più e che ha fatto un'offerta molto importante. Per un mese e mezzo i direttori Iaconi e Federico, oltre a mister Tedino, l'hanno fortemente cercato e hanno avuto anche la pazienza di aspettarlo e andare incontro alla volontà del giocatore. Mettendo tutto sul piatto, credo sia stato il matrimonio giusto. Martignago è contentissimo della scelta che ha fatto".

Attualmente in cadetteria ma pronto a tornare in C è Gianmarco De Feo, fortemente cercato dal Fano.
"Con l'Ascoli stiamo ragionando sul futuro. C'è la volontà del club, per ovvi motivi legati alla partnership col Fano, di poterlo legare ai granata. Il giocatore ha un mercato importante e al momento non è convintissimo di questa destinazione: non perché abbiamo intenzione di snobbare Fano, visto che lì ha giocato a lungo un altro mio assistito come Germinale. Parliamo di una piazza importante e seria ma dopo la delicata annata alla Lucchese, con un ottimo rendimento nella prima parte di stagione prima dell'acuirsi dei ben noti problemi societari, sta cercando un club che gli consenta il salto di qualità. Le opzioni sono tante ed è giusto che vengano valutate tutte con attenzione. Si è preso un po' di tempo per valutare diverse situazione, sapendo che il Fano e altre 4-5 squadre sono molto interessate. La scelta della squadra, quest'anno, sarà determinante per il suo futuro".