INTERVISTA TC - Ardito: "Como, non è momento processi. Si stia uniti"

14.04.2021 23:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
Andrea Ardito
TMW/TuttoC.com
Andrea Ardito
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com

Andrea Ardito, ex giocatore del Como, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com per analizzare la lotta al vertice nel Girone A, in particolare dopo il ko nel recupero odierno che ha visto i lariani cadere inaspettatamente ad Olbia, coi sardi capaci di calare il tris.

Si aspettava la vittoria dell'Olbia?

"Mi aspettavo una partita aperta a qualsiasi risultato e difficile per il Como perché l'Olbia in questo momento è una delle squadre più in fiducia".

Gattuso ha dichiarato che si tratta di un risultato inaccettabile e che i gol presi sono strani...

"Non ho visto la partita, quindi non posso giudicare né la prestazione né i gol presi. Adesso devono riuscire a smaltire velocemente questa rabbia e questa delusione per il risultato di oggi".

Crede che il primo posto possa essere compromesso?

"Compromesso no, il Como è sempre primo. Adesso penso che non sia assolutamente il momento dello scoramento o dei processi. Tutti, dalla squadra alla tifoseria non devono pensare negativo, ora è il momento di stare uniti. La squadra se è prima è perché c'è arrivata con merito grazie alle sue qualità. I difetti ce li hanno tutte le squadre, tutti i giocatori, tutti gli allenatori e tutte le società del mondo, ma adesso è il momento di concentrarsi sui propri punti forti. Non deve esistere paura o stanchezza, l'obiettivo è troppo vicino".

Nessun rimprovero da parte del mister visto il campionato fatto fino ad ora?

"Solo l'allenatore sa quello che deve dire alla squadra in questo momento ed è giusto che, soprattutto all'esterno, difenda il gruppo".

Alla fine chi vincerà?

"Non lo so chi vincerà, per quello che rappresenta Como per me spero che alla fine riesca a spuntarla".

Una battuta anche sulla buona stagione del Renate...

"Il Renate ha fatto un girone di andata straordinario. Nel girone di ritorno c'è stata una lieve flessione e qualche episodio non è girato per il verso giusto, penso ad esempio all'ultima partita contro la Pistoiese. Resta il grandissimo lavoro di Diana, del Ds Obbedio e di una società che da tanti anni si è consolidata ad alti livelli".

In chiusura la Giana Erminio...

"La Giana ha trovato nella rimonta contro la Lucchese quell'episodio che ha fatto scattare qualcosa nella testa dei giocatori e da li la stagione è cambiata in positivo".