INTERVISTA TC - Crosta: "Tante promesse non mantenute, calcio deve essere meritocrazia"

07.10.2021 18:00 di Antonino Sergi   vedi letture
INTERVISTA TC - Crosta: "Tante promesse non mantenute, calcio deve essere meritocrazia"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Era il 28 maggio 2017, Luca Crosta esordiva in massima serie con la maglia del Cagliari contro il Milan parando un calcio di rigore a Carlos Bacca. "Non capita tutti i giorni, è il sogno di qualsiasi ragazzino. Mi sono impegnato tanto per raggiungere quell'obiettivo". L'ex estremo difensore dei sardi ha parlato ai microfoni è rimasto svincolato dopo l'ultima esperienza all'Alessandria, ai microfoni di TuttoC.com lo stesso Crosta ha toccato tanti argomenti.

Come mai pensi di essere rimasto svincolato?
"I motivi ce ne sono tanti, ognuno ha la sua storia. Personalmente mi ha penalizzato la regola delle valorizzazioni, tutti preferiscono prendere in porta i giocatori più esperti oppure giovanissimi che portano guadagno per le società. Ci sono tantissimi giocatori nella mia stessa situazione, se non cambiano le regole tra qualche anno saranno nella mia situazione gli attuali under. Sono stato anche gestito male, mi sono state promesse cose che nessuno ha mantenuto. Il calcio deve essere meritocrazia".

Anche se giocando poco vieni da un campionato vinto.
"A 19 anni con due presenze in Serie A, poi tre anni da B e C e l'ultimo anno promozione: ci sono cose assurde".

C'è una scelta che non rifaresti?
"Dopo che ho esordito in Serie A dovevo andare a giocare in B, invece ho deciso di rimanere a Cagliari invece dovevamo cambiare strada per fare esperienza in prestito".

Cosa stai facendo nell'attesa?
"Mi sto allenando con una squadra di Eccellenza e studio, mi porto avanti in queste cose e spero possa arrivare prima possibile una chiamata a cui serva un portiere non per tappare il buco ma che punti su di me. Non voglio ripetere l'esperienza dello scorso anno dove ho trovato poco spazio".

Si è mosso qualcosa in questo periodo?
"Per il momento poco, con le regole che ci sono oggi la vedo dura".

Hai mai pensato anche ad un'esperienza all'estero?
"Se arriva l'occasione la prendo al volo, non mi precludo nulla".