INTERVISTA TC - Ds Albinoleffe: "Girone A avvincente fino alla fine"

18.02.2021 19:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Ds Albinoleffe: "Girone A avvincente fino alla fine"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico De Luca

Simone Giacchetta, direttore sportivo dell'AlbinoLeffe, a TuttoC.com analizza la stagione della squadra lombarda e ritorna sulla vittoria sul Renate dello scorso turno: “Abbiamo fatto una buona partita, avevamo voglia di riscattarci dopo la sconfitta con la Juventus U23. I calciatori sono stati protagonisti di un successo meritato, un ridato che ci ha ridato serenità dopo una brusca interruzione. Renate? È caratterizzata da un'idea di gioco chiara, lotterà fino alla fine per il primo posto e gli faccio il mio in bocca al lupo”.

Il Renate ricorda l'AlbinoLeffe di qualche anno fa?

“Si tratta di una piccola che sta facendo un campionato da grande. Siamo società serie che fanno bene alla categoria e al calcio in generale. Se il Renate riuscisse a vincere il campionato sarebbe un successo per tutte queste piccole realtà. Ha tutte le qualità per giocarsi un finale avvincente in un girone dove sia nella corsa salvezza sia in quella per la promozione sarà tutto in bilico fino alla fine”.

La sua favorita per la promozione?

“Il campionato è ancora molto lungo e ci sono delle variabili, inclusa la situazione epidemiologica, da considerare. Il Como ha cinque punti di vantaggio, ma devono essere giocati i fondamentali scontri diretti. È ancora tutto aperto”.

E la lotta per la salvezza?

“Lucchese e Livorno sono indietro anche se hanno dimostrato di saper fare punti. Il Piacenza è in ripresa, l'Olbia ci ha fatto una grandissima impressione e credo abbia il potenziale per uscire presto dalla zona calda. È un campionato livellato deciso dalla continuità d'attenzione e nei risultati, la mentalità e lo spirito di sacrificio tra allenamenti e partite ti portano a ottenere i punti sul campo”.

Domenica affrontate il Grosseto, rivelazione del girone.

“Per loro i playoff sono a portata di mano. È una squadra che ha entusiasmo, qualità, un gruppo coeso e un allenatore che ha creato la giusta amalgama. Nel nostro girone ogni partita è equilibrata, dovremo affrontare il Grosseto come se stessimo giocando contro una squadra in testa alla classifica. Il livello del raggruppamento è alto, ci aspetta una gara pericolosa”.

Siete vicini alla quota salvezza?

“Bisogna essere bravi nel vincere gli scontri diretti, è ancora lunga e ogni partita pesa tanto. È presto per parlare di quota salvezza”.