INTERVISTA TC - Giorgino: “Triestina da battere, Sambenedettese focosa”

16.08.2019 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Giovanni Padovani
INTERVISTA TC - Giorgino: “Triestina da battere, Sambenedettese focosa”

Un ex Lega Pro per commentare due grandi piazze del Girone B. Davide Giorgino, ex centrocampista tra le altre di Parma, Sambenedettese e Triestina, ai microfoni di TuttoC.com ha analizzato il campionato di alabardati e marchigiani. 

A Trieste è stata allestito un gran team. Forse il migliore del girone...

“La Triestina è una delle squadre da battere. È in lizza per la vittoria finale ma ci sono club altrettanto attrezzati per giocarsela come Feralpisalò e Vicenza. In ogni caso i nomi contano poco in terza serie”.

Un nome interessante, però, ce l’ha in panchina la Sambenedettese che ha scelto Montero.

“San Benedetto è una piazza focosa, con un pubblico focoso. Anche patron Fedeli è altrettanto focoso e hanno preso un allenatore come Montero che da giocatore era molto focoso (ride NdR). L’ex Juventus saprà creare nell’ambiente la giusta carica”.

Col Parma ha ottenuto la promozione in B. Qual è il segreto per vincere in Lega Pro?

“L’organizzazione. Atleticamente le squadre sono tutte sullo stesso livello, più che nelle altre categorie. E poi servono giocatori di Serie C, mentalizzati per la terza serie. Ricordo che a Taranto venivano giocatori di A e B e facevano una fatica enorme a esprimersi in C, nonostante fossero fortissimi. Questo perché serve gente pronta in categoria. Basti pensare al Monza dell’anno scorso che non ce l’ha fatta con i grandi nomi mentre il Trapani è salito con gente di C. Infine, ovviamente, ci vuole sempre un pizzico di fortuna”.