INTERVISTA TC - Stevanin: "Triestina e Sudtirol si riprenderanno"

20.09.2019 18:20 di Raffaella Bon   Vedi letture
Filippo Stevanin
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
Filippo Stevanin

Filippo Stevanin, difensore classe '94 attualmente svincolato, con oltre cento presenze collezionate nella sua carriera in Serie C, parla a TuttoC.com di questo periodo nel quale attende la chiamata giusta per ripartire.

Pensavi di ritrovarti senza squadra?
"Sinceramente no, ho 25 anni, nonostante i regolamenti under sono ancora giovane. Ho giocato 140 partite in Serie C, l'anno scorso ho avuto la fortuna di giocare in una piazza come Vicenza, facendo 30 partite tra campionato e Coppa, giocando anche i playoff. Questa estate ci sono stati parecchi contatti, in particolare con Vis Pesaro, Viterbese Siena, dove sono stato anche una settimana ad allenarmi. Non si è concretizzato niente e quindi rimango in attesa di una opportunità. Nel frattempo mi alleno col Cartigliano, che mi ha dato questa possibilità". 

Come valuti la scorsa stagione a Vicenza?
"La scorsa stagione io e altri ragazzi siamo stati catapultati da Bassano a Vicenza che è una piazza molto esigente. L'obiettivo era quello di arrivare ai playoff, lo abbiamo raggiunto pur non arrivando tra le prime posizioni. Il fattore campo ci ha penalizzati molto, dovendo giocare a Ravenna sotto un nubifragio incredibile. Avremo meritato di più ma col pareggio siamo stati costretti a uscire. Il rammarico c'è perchè eravamo arrivati di slancio nelle ultime giornate e potevamo giocarcela bene nel prosieguo dei playoff".

Che idea ti sei fatto di questo campionato?
"La speranza è che non si verifichino di nuovo casi come quelli dello scorso anno a Modena o di alcuni miei compagni a Vicenza. Ci sono squadre che se la giocano per vincere con budget importanti, altre che hanno budget diversi e fanno giocare giovani. L'unico peccato è che tanti ragazzi come me che hanno 25 anni, soprattutto per il ruolo di terzino, siano classificati come vecchi e quindi abbiano delle difficoltà nel trovare sistemazione".

Sorpreso dall'andamento delle prime giornate?
"Nel girone A non mi sorprende assolutamente il Monza che ha un organico di altra categoria. Nel B mi sembra che si siano già delineati i valori delle squadre con Padova, Carpi, Reggiana e Vicenza per le prime posizioni. Un po' attardate Triestina e Sudtirol che però con gli organici che hanno a disposizione sicuramente si riprenderanno. È sempre molto presto per dare giudizi. Nel girone C ci sono tante squadre che se la possono giocare fino in fondo, anche lì sarà un campionato entusiasmante".