INTERVISTA TC - Trento, Parlato: "Avremmo meritato vittoria, ora testa al Renate"

30.09.2021 15:00 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Trento, Parlato: "Avremmo meritato vittoria, ora testa al Renate"
TMW/TuttoC.com
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com

Carmine Parlato, allenatore del Trento, intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com, ha fatto il punto sulla sua squadra: 

Come si sta all'ottavo posto?
"Bene anche se la squadra, per le partite giocate, meritava anche qualcosa in più. Però il calcio è fatto anche di episodi e in automatico dobbiamo prenderci il risultato del campo".

A tal proposito ieri c'è stata un po' di sfortuna che vi ha precluso di conquistare il bottino pieno?
"La fortuna te la devi anche andare a cercare. Sul 2-0 devi avere la lucidità di non andare a prendere gol per far riaprire la partita agli avversari. Il gol al 45° del primo tempo ha riaperto i giochi, abbiamo dato un pensiero positivo agli altri. Nel secondo tempo la gara è stata comunque molto equilibrata e come ho detto ieri il gol ce lo siamo fatti da soli purtroppo. Con molto dispiacere di chi è stato artefice di questa situazione. Peccato, perché i ragazzi hanno giocato una bella gara contro un'ottima squadra. Ma allo stesso avremmo meritato di vincere. Nel calcio gli episodi spostano gli equilibri del risultato".

Qual è il segreto di questa squadra?
"Un insieme di cose. Dallo staff tecnico al direttore sportivo che cerchiamo di aiutare i ragazzi nuovi nell'entrare in un contesto di un gruppo soldi e affiatato, dove i principi del rispetto delle regole e la voglia e la fame di andarsi a conquistare i punti sul campo devono essere un credo continuo. Chiaro che i giocatori di esperienza abbiamo fatto in modo di inserirli e questo aiuta soprattutto all'inizio nel farsi trovare pronti affrontando avversari ben preparati e più esperti di noi. Per adesso sta andando bene anche se sappiamo che dobbiamo dare di più".

Domenica trasferta con il Renate.
"Una bella gatta da pelare, una squadra fatta di giocatori importanti e ben allenata. Non abbiamo il tempo di pensare alla partita appena finita. Affrontiamo una squadra con tanta qualità, specie in Galuppini e Maistrello, il nuovo tecnico ha dato linfa. Bisogna stare molto attenti, dobbiamo fare i conti con qualche infortunio e qualche squalifica ma non ci lamentiamo".