INTERVISTA TC - Varone: "Reggiana, andiamo insieme in Serie A"

14.10.2019 17:20 di Antonino Sergi   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
INTERVISTA TC - Varone: "Reggiana, andiamo insieme in Serie A"

E' un inizio di stagione super per la Reggiana, imbattuta ed a soli tre punti dalla capolista Padova. Ai microfoni di TuttoC.com ha parlato Ivan Varone, centrocampista che sicuramente è tra i grandi protagonisti di questo avvio di campionato. Per l'ex Ternana sono fin qui quattro le reti e tre assist, l'ultimo gol proprio nella sfida di ieri pomeriggio vinta contro la Triestina.

Tre gol consecutivi in avvio di stagione, ieri il quarto contro la Triestina. Hai già  eguagliato record in questa categoria per te, che stagione stai vivendo?
"Sono molto contento di come ho cominciato, soprattutto per le prestazioni e per l'aiuto che sto dando alla squadra. A Fondi avevo fatto quattro gol più due in Coppa, voglio superarlo. Sono molto contento di essere qua, siamo una grande squadre e possiamo toglierci tante soddisfazioni".

Che stagione è anche per la Reggiana, imbattuta e a tre punti dalla capolista Padova?
"Stiamo facendo una grande stagione, siamo allenati da un grande tecnico e grande uomo. Siamo una famiglia, possiamo fare un grande campionato con testa bassa ed umiltà come stiamo facendo. Avevo richieste in B ma volevo sentirmi protagonista e importante merito anche di mister e direttore qui. Sono veramente contento di essere una grande piazza, con un tifo caldo e che ha voglia di calcio".

Sei diventato subito un titolare, il tuo obiettivo è quello di tornare in B magari a Reggio Emilia.
"Non nascondo che sono venuto per tornare in B e per arrivare in A, con la Reggiana sarebbe il massimo. Lavoreremo per quello, ci sono tutti i presupposti per fare bene. Sarà difficile perchè ci sono cinque corazzate ma possiamo dare fastidio a tutte".

Nel Girone B ci sono squadre molto attrezzate, chi è la favorita secondo te e voi che ruolo potete giocare?
"Siamo in un Girone con squadre che a livello qualitativo sono più forti di noi. Ad inizio campionato in tanti prevedevamo una posizione di centro classifica, noi non dobbiamo pensare a nulla ma soltanto partita dopo partita. Possiamo giocarcela con tutti con la testa e la mentalità giusta".

Un’ultima battuta, a Chieti in D hai messo a segno 13 reti. Sogni di ripeterti anche a Reggio Emilia?
"A Chieti è stato l'anno con più gol realizzati, fare gol però non è mai facile. Sono aiutato dal gioco del mister che conosce le mie qualità fino in fondo e mi fa rendere in modo migliore. So qual'è il mio obiettivo e lavoro per quello. Preferisco prima i risultati della squadra e poi vengono i miei".