Accadde oggi - 2000, Vieri batte il Pisa: Brescello in finale

04.06.2020 12:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Tommaso Maschio
Accadde oggi - 2000, Vieri batte il Pisa: Brescello in finale

Celebre per essere stato il teatro delle avventure di Don Camillo e Peppone, Brescello salì agli onori delle cronache degli appassionati di calcio negli anni novanta. La squadra del piccolo comune reggiano si affacciò in C1 per la prima volta nel 1995 e lì restò stabilmente fino al 2001, toccando il punto più alto nella stagione 1999-2000. Dopo un girone d'andata modesto, chiuso poco al di sopra della zona playout e costato la panchina a Cesare Vitale, sostituito dal duo Azzali-Mozzini, i gialloblù approfittarono di una classifica ancora corta e del calo delle rivali per conquistare il quinto posto alla terz'ultima giornata e difenderlo nonostante i due pareggi negli ultimi due turni della stagione regolare. Brescello quindi ai playoff, come nel 1997, ma se allora gli emiliani si presentarono come favoriti, salvo cedere immediatamente il passo al Monza, stavolta occhi e pronostici erano tutti per le altre, soprattutto per il Pisa. I nerazzurri si erano resi protagonisti di un appassionante duello con il Siena, godevano del vantaggio del miglior piazzamento in classifica e avevano vinto quattro partite su sei contro le altre tre squadre ai nastri di partenza dei playoff. Solo il Brescello aveva battuto i toscani, di misura nel match di ritorno giocato il 5 marzo, ma il pareggio per 1-1 nella gara d'andata delle semifinali sembrava un risultato rassicurante per la formazione di D'Arrigo, rifondata appena sei anni prima dopo il fallimento. La gara di ritorno, giocata il 4 giugno in un'Arena Garibaldi vestita a festa, si trasformò invece nel primo dei tanti bocconi amari ingoiati dai tifosi nerazzurri nei playoff. Il Pisa si adagiò sui ritmi blandi degli avversari, convinto che per questi ultimi fosse una vittoria il solo fatto di essere lì in quel momento. Invece, a due minuti dal novantesimo arrivò la doccia gelata: Max Vieri, fratello del più famoso Christian che proprio a Pisa aveva disputato la prima vera stagione tra i grandi, raccolse un pallone sporco in area e infilò Rosin, nello stupore generale di uno stadio intero. Brescello in finale contro il Cittadella, la provincia si scopre grande all'alba del nuovo millennio.  

PISA-BRESCELLO 0-1

Marcatore: 43'st Vieri

Pisa: Rosin, Deoma, Zattarin, Baraldi, Rossi, Andreotti, Greco, Femiano, Serra (46'st Ferrari), Varricchio (1'st Belluomini), Savoldi. A disp. Passoni, Grego, Niccolini, Moro, Muoio. All. D'Arrigo

Brescello: Sardini, Morello (21'st Fusani), Libassi, Crippa, Corradi (34'st Nicoletti), Trapella, Pensalfini (13'st Vieri), Terraciano, Bertolotti, Chiaretti, Zampagna. A disp. Rossi, Piccioni, De Battisti, Melotti. All. Azzali

Arbitro: Cruciani di Pesaro