Accadde oggi - 2015, Bassano in finale playoff con tre pareggi

31.05.2020 12:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Accadde oggi - 2015, Bassano in finale playoff con tre pareggi

Nonostante lo sfortunato epilogo, la stagione 2014-15 del Bassano resterà nella storia del club veneto e non solo. Primi a pari merito con il Novara nel girone A, i giallorossi dovettero cedere il passo al Novara per la promozione diretta ma il piazzamento resta comunque il migliore mai raggiunto nella storia del club. Record, stavolta negativo, anche in Coppa Italia, con la squadra di Asta che, dopo aver superato i primi due turni, cedette di schianto alla Lazio incassando sette reti nella ripresa e regalando ai biancocelesti la vittoria più larga nella competizione. Ed un altro primato la squadra del presidente Rosso lo raggiunse anche ai playoff, superando due turni e raggiungendo così la finale, senza mai vincere una partita. La rinnovata formula degli spareggi promozione prevedeva per la prima volta un tabellone con le squadre non più divise per gironi e si componeva di un turno preliminare in gara secca e di semifinali e finali da disputare con incontri di andata e ritorno. Nel turno preliminare il Bassano si impose ai calci di rigore contro la Juve Stabia, quarta del girone C, accedendo così alla semifinale contro la Reggiana che, contro ogni pronostico, aveva espugnato Ascoli. Chiusa l'andata a Reggio Emilia a reti bianche, il 31 maggio 2015 le due squadre si ritrovarono di fronte al Rino Mercante di Bassano del Grappa. I padroni di casa sbloccarono l'incontro al 20' con il colpo di testa di Pietribiasi servito da Nolè ma vennero raggiunti venti minuti più tardi dal sinistro di Angiulli. L'equilibrio della ripresa venne rotto dal secondo giallo rimediato da Furlan ma in superiorità numerica gli emiliani non riuscirono a trovare il gol vittoria, sbattendo sul muro giallorosso anche nei supplementari. I tiri di rigore premiarono quindi il Bassano, in gol quattro volte su cinque contro l'unico centro della Reggiana e qualificato alla finale - poi persa col Como - nonostante i tre pareggi di fila. 
 
BASSANO-REGGIANA 1-1 (4-2 d.c.r.)

Marcatori: 20'pt Pietribiasi (B), 40'pt Angiulli (R)
Sequenza rigori: Davi (gol), Bruccini (parato), Toninelli (gol), Parola (parato), Semenzato (palo), Mignanelli (gol), Priola (traversa), Alessi (parato), Iocolano (gol)

Bassano: Grandi, Toninelli, Priola, Bizzotto, Semenzato, Cenetti (1'sts Zanella), Davi, Furlan, Nolè (37'st Casarini), Iocolano, Pietribiasi (1'pts Maistrello). A disp. Scaranto, Stevanin, Cortesi, Cattaneo. All. Asta

Reggiana: Feola, Spanò, Sabotic, Parola, Mignanelli, Bruccini, Vacca (10'pts Alessi), Angiulli, Giannone (8'sts Maltese), Ruopolo, Ricci (15'st Petkovic). A disp. Messina, De Biasi, Vernocchi, Andreoni. All. Colombo

Arbitro: Guccini di Albano Laziale