FOCUS TC - Playoff, la Top 3 del primo turno della fase nazionale

10.07.2020 15:00 di Giacomo Principato   Vedi letture
Luca Zanimacchia
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Luca Zanimacchia

Tra sorprese e conferme continua la corsa alla Serie B. La competizione perde alcune delle candidate più accreditate della vigilia, tra queste il Padova che cade in esterna sotto i colpi della Juventus Under 23 che in dieci uomini manda a casa i veneti nel secondo tempo. Non sorride nemmeno la Triestina, uscita sconfitta in extremis dalla trasferta di Potenza dopo aver colpito due traverse e recriminato per un episodio dubbio in area lucana. Ha dovuto fare i conti con gli episodi anche il Monopoli, eliminato in terra pugliese dalla rodata Ternana che dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia – Serie C non ha sbagliato un colpo. Stop al sogno del Renate: doppio Gonzalez annulla Guglielmotti e lancia il Novara al secondo turno della competizione. Doppiette di peso anche tra Carpi e Alessandria: Biasci ed Eusepi si rispondono a suon di reti e al termine dei 90 minuti hanno la meglio i padroni di casa avendo a disposizione due risultati su tre.

Luca Zanimacchia (Juventus Under 23): per tenere a bada con uomo in meno il Padova obbligato a vincere serve un episodio che incanali la partita in direzione bianconera e a questo ci pensa il classe ’98, uno di quelli abituato ai bei goal. Sua la beffarda punizione che sorprende Minelli e sblocca l’incontro mettendo in discesa il passaggio del turno per i piemontesi.

Raffaele Ioime (Potenza): la Triestina è un osso duro e per fermarla il numero 22 di casa rossoblu è chiamato a una serata di grande impegno. Para il possibile, la difesa gli dà una mano e dove non riesce ad arrivare ci mette una pezza la traversa. Sempre reattivo, si rivela importante per il passaggio del turno dei lucani.

Pablo Gonzalez (Novara): due reti per interrompere il sogno del Renate e alimentare quello della sua squadra. L’ex Alessandria e Siena si conferma letale per i lombardi, colpiti dalla doppietta dell’attaccante argentino che fa saltare il fattore casa. Decisivo in una delle finora poche vittorie in esterna della competizione anche Lanni, portiere degli azzurri.