L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 26/05

27.05.2020 00:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 26/05

Il Consiglio Direttivo di Lega Pro, riunitosi nelle scorse ore, sarebbe giunto a un verdetto in merito alla proposta da portare al Consiglio Federale della FIGC per concludere la stagione sul campo, come da precedente indicazione. Come anticipato da Michele Criscitiello, direttore di tuttomercatoweb.com, le prime in classifica dei tre gironi, ovvero Monza, Vicenza e Reggina, sarebbero promosse in Serie B. La quarta promossa invece sarà decisa attraverso i playoff che però saranno giocati solo da chi aderirà in maniera facoltativa e composti in base alla classifica attuale. In Serie D andrebbero le ultime tre dei rispettivi gironi (Gozzano, Rimini e Rieti), alle quali si aggiungerebbero Rende e Bisceglie del Girone C in quanto il distacco rispetto alle dirette concorrenti supera quello massimo per la disputa dei playout, che invece si disputerebbero negli altri gironi. La palla passa ora al Consiglio Federale che si terrà i primi di giugno. 

Da Nord a Sud unite per evitare la retrocessione. E visto che la distanza è tanta e viaggiare tra Regioni è tutto tranne che semplice, i club in fondo alle classifiche di Serie C si organizzano online. Secondo quanto raccolto da TuttoC.com, infatti, è nato un gruppo, su Whatsapp, composto da presidenti e dirigenti dei club che rischiano la retrocessione. Ovvero tutti i club in zona playout della terza serie compresi, ovviamente, quelli che potrebbero essere retrocessi direttamente (Gozzano nel Girone A, Rimini nel Girone B, Rieti, Rende e Bisceglie nel Girone C). Un messaggino per coordinarsi e per provare a salvare la C.

La società A.C.Gozzano comunica di aver incaricato il proprio legale di fiducia Avv. Christian Peretti di inviare una diffida alla FIGC in merito alle indiscrezioni che stanno circolando nelle ultime ore, circa la volontà di voler di far retrocedere direttamente l'ultima squadra in classifica di ogni girone, a differenza di ciò che veniva indicato nell'art.5 del Comunicato Ufficiale N.196/A del 20 maggio 2020. Nello specifico veniva indicato: "... appurata l'impossibilità di concludere tutte le partite previste a calendario ordinario, il Consiglio Federale indicherà un formato diverso (play off e/o play out) al fine di individuare l'esito delle competizioni, ivi incluse promozioni e retrocessioni".

Deferiti due club in Lega Pro, il Catania e il Siena, per non aver corrisposto, entro il 16 marzo 2020, gli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di gennaio e febbraio 2020, e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C., entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento degli emolumenti sopra indicati.