Serie C, finali 17:30. Pari tra Padova e Carpi, Catanzaro in vetta

15.09.2019 19:40 di Anna Catastini   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Serie C, finali 17:30. Pari tra Padova e Carpi, Catanzaro in vetta

Triplice fischio per 13 gare di Serie C in programma alle ore 17:30. Cominciamo dal Girone A dove si sono giocate 4 partite tra Piemonte e Lombardia. Il Renate conquista il successo nel derby con il Como; gli ospiti si sono portati in vantaggio al 35’ con Gabrielloni. Sei minuti dopo il rosso a Miracoli lascia il Como in dieci. Il Renate trova la rete dell’1-1 al 66’ con Maritato e poi la spunta nel finale sempre con Maritato. Termina 2-1.

Pareggio invece tra Pergolettese e Arezzo. Anche qui gli ospiti vanno avanti con Belloni al 49’, ma i gialloblu trovano la rete del pari al 78’ con Bortoluz. Si chiude 1-1 anche il match di Gozzano, dove i padroni di casa vanno in vantaggio sulla Giana con Emiliano al 56’. La Giana Erminio non demorde e ottiene un punto grazie a Perna, abile a realizzare il gol del pareggio al 72’.

Primo punto in campionato per la Juventus U23 che fa 2-2 nel derby con la Pro Patria: ospiti in vantaggio con Defendi al 40’, pareggio di Olivieri per i bianconeri. Nella ripresa Ghioldi riporta in vantaggio Javorcic, ma nel finale Alcibiade sigla il 2-2.

Nel Girone B il big match era quello dell’Euganeo, dove Padova e Carpi non si fanno male e chiudono sullo 0-0. Padova che viene raggiunto in vetta dalla Reggio Audace.

Ne approfitta il Vicenza, che nel finale piega il Rimini: termina 2-0 al “Menti” grazie alla rete di Pontisso al 78’ ed a quella di Saraniti al 94’. Vince anche la FeralpiSalò: 2-1 alla Virtus Verona con un gol per tempo di Scarsella e Maiorino. Accorciano gli ospiti nel recupero con Magrassi al 95’.

Reti e spettacolo tra Cesena e Triestina: al “Manuzzi” bianconeri avanti con Zecca al 7’. Nella ripresa rosso a Malomo e Triestina in dieci, ecco perché il raddoppio di Borello al 66’ sembra mettere la parola fine all’incontro. Gli ospiti però si scuotono e trovano due reti in due minuti con Giorico al 71’ e Granoche al 73’. L’impresa alabardata è vanificata dal gol del 3-2 di Sarao al 90’ che manda in estasi i tifosi del Cesena. Vittoria interna per il Ravenna sulla Vis Pesaro: i romagnoli si impongono 2-1 con le reti di Giovinco al 46’ e D’Eramo al 75’. Per i pesaresi, gol della bandiera di Gennari al 95’.

Nel Girone C conquistano tre punti Potenza, Avellino e Catanzaro. I lucani si impongono 3-0 sul campo del Bisceglie, con le reti di Murano al 38’, Viteritti al 44’ e Giosa al 49’. Tre reti anche per il Catanzaro  che supera al “Ceravolo” la Sicula Leonzio 3-1. Le reti arrivano nella ripresa con Fischnaller al 62’, Kanoutè al 70’ e Giannone all’85’. Per i siciliani segna Lescano al 97’.

L’Avellino conquista la terza vittoria consecutiva, dando il primo dispiacere al Picerno. Al “Viviani” avvio bruciante dei biancoverdi, con le reti di Charpentier al 5’ e Parisi al 16’. La reazione del Picerno produce la rete di Santaniello, ma al 49’ Di Paolantonio firma il 3-1. Inutile il gol del 2-3 di Sparacello al 91’.

Il derby calabrese va alla Vibonese che supera 3-0 il Rende. A segno Bubas (doppietta) e Petermann. Il Rende resta ultimo insieme al Rieti con zero punti.