Ternana, ecco Lucarelli: "Dovremo essere una squadra di rompipalle"

11.08.2020 17:00 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Ternana, ecco Lucarelli: "Dovremo essere una squadra di rompipalle"

Cristiano Lucarelli, neo tecnico della Ternana, è stato presentato alla stampa nella giornata di oggi: "Con la Ternana è stato amore a prima vista, anche se avevo la possibilità di allenare squadre di categoria superiore, però ho l'ossessione di voler vincere un campionato, quindi ho ritenuto la Ternana la soluzione migliore per il mio percorso di crescita. Proveremo a vincere il torneo lottando fino all'ultimo secondo dell'ultima giornata. Cosa mi ha convinto? La voglia e la disponibilità ad accontentare le mie richieste, sugli obiettivi ci siamo trovati subito. La Ternana è una signora squadra, ma come tutte le squadre è migliorabile. Voglio giocatori in grado di migliorare quanto fatto quest'anno; questa è una categoria maledetta, dove vince chi corre tanto e chi riesce a giocare a calcio. Non credo che un giocatore possa rendere al meglio se in campo non mette amore per sé stesso e per la squadra che rappresenta: deve essere in simbiosi con chi lo rappresenta, non mi piace chi timbra il cartellino e basta. Che squadra sarà la mia? Una che controlla la partita, che si sacrifichi e che sia propositiva. Il modulo dipenderà molto da quello che offrirà il mercato. Girone B o C? Non mi cambia niente, voglio che diventiamo una squadra di rompipalle: le nostre avversarie devono sapere che lotteranno contro una squadra che dà tutto in campo. Da Catania non arriverà nessuno, anche se ci sono profili che per la categoria andrebbero benissimo. Quanto calciatore c'è in me? Tanto. Facciamo parte di un mondo privilegiato, non può essere un sacrificio fare un giorno di allenamento o giocare la domenica per 95 minuti. Le mie squadre sono sempre state dure a morire: vorrei che anche la mia Ternana fosse così".