Trento, Barbuti: "Arrivo in una grande famiglia, vogliamo fare bene"

23.07.2021 18:50 di Marco Pieracci   vedi letture
Trento, Barbuti: "Arrivo in una grande famiglia, vogliamo fare bene"
TMW/TuttoC.com
© foto di Danilo Di Giovanni/Uff. Stampa Teramo

Intervenuto ai microfoni di TrivenetoGoal.it nel ritiro Masen di Giovo, l'attaccante del Trento Riccardo Barbuti si è presentato ai suoi nuovi tifosi gialloblù: “Ho ricevuto una chiamata dal Direttore Gementi. Fin da subito, mi ha colpito l’entusiasmo, soprattutto legato alla promozione dello scorsa stagione, che circondava l’ambiente. Mi hanno fatto percepire l’importanza del senso di famiglia di questa società e di conseguenza non ho esitato nemmeno un secondo, accettando subito l’offerta. Mi hanno parlato molto bene del mister. Le ambizioni sono di fare molto bene. La piazza la conoscevo, già dallo scorso anno circolavano delle belle voci relative al club. Anche questo ha avuto un ruolo importante nell’accettare la proposta. La città di Trento, in particolare il centro, lo conoscevo già. C’ero stato di passaggio. A livello personale l’esperienza di Fano, penso sia andata bene: ho fatto 18 gol in un anno e mezzo in serie C che, come sappiamo, è sempre un campionato molto difficile. A livello di squadra, però, c’è stata questa retrocessione, un po’ immeritata, un po’ per sfortunata e un po’ per qualche punto mancato durante il campionato. Ora dobbiamo guardare oltre e pensare positivo. Pensiamo a far bene quest’anno. Per la salvezza serve un gran gruppo e questo l’ho già percepito in primis dal mister, che è uno dei migliori ad aggregare, e poi sacrificio, lotta su ogni pallone. Contro squadre blasonate, dovremo saperci inoltre difendere, per poi attaccare e punirli. Serve, poi, sicuramente esperienza, soprattutto da noi più grandi. Dopo anni torna il derby con il Sudtirol, che non è mai una partita come le altre. Saranno comunque tante le squadre importanti che affronteremo: Padova, Feralpisaló, Entella, Triestina e forse Modena e Reggiana. Ai tifosi chiedo di supportarci per tutta la stagione, personalmente cercherò di fare più gol possibili. La cosa che non mancherà mai è il sudore ed il sacrificio che metterò sempre in campo, come ho fatto per tutte le squadre nelle quali ho giocato”.