Tritium, mister Stefano Vecchi l'uomo in più

Il tecnico bergamasco è il mister rivelazione del girone A del campionato di Seconda Divisione di Lega Pro
16.03.2011 20:00 di Mattia Vavassori  articolo letto 4598 volte
Stefano Vecchi, allenatore emergente della Tritium
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Stefano Vecchi, allenatore emergente della Tritium

La Tritium è senza ombra di dubbio la compagine rivelazione del girone A del campionato di Seconda Divisione di Lega Pro, ad oggi capolista a quota 43 punti. Team al primo anno tra i professionisti, dopo 103 anni di storia calcati sui campi di Prima Categoria, Promozione, Eccellenza e serie D, in seguito alla vittoria la scorsa stagione del girone B di serie D con largo margine sulle inseguitrici, è allenata da un giovane mister emergente, Stefano Vecchi. Bergamasco, originario di Mapello, classe 1971, ha alle spalle una carriera da calciatore disputata sui palcoscenici dell'ex serie C: infatti, dopo essere cresciuto nel settore giovanile dell'Inter, ha vestito le maglie di Oltrepò, Spezia, Arezzo, Fiorenzuola, Brescello, Spal e Pavia, chiudendo poi la carriera in serie D al Pergocrema nel 2005, prima di attaccare gli scarpini al chiodo. Nella stagione 2005/2006 diventa tecnico giovanissimo, a soli 34 anni, centrando subito un bel successo vincendo il campionato di Promozione con il Mapello. L'anno successivo compie il salto doppio di categoria andando ad allenare in serie D la Colognese, squadra bergamasca di Cologno al Serio, dove, in tre stagioni, ottiene un nono, un quinto e un terzo posto, dimostrandosi uno dei migliori allenatori nel panorama calcistico dilettante. La consacrazione avviene nel 2009/2010, con la chiamata della Tritium, sempre in serie D, dove, grazie alle sue capacità tecniche e umane, riesce a plasmare un gruppo vincente, che a fine stagione ottiene il primo posto nel girone B con 80 punti, a +25 sulla seconda Alzanocene, con 68 gol realizzati e solo 24 subiti, risultando il miglior attacco e la difesa meno battuta. Mister Vecchi viene così confermato alla guida degli abduani anche per la stagione in corso, e la scelta risulta vincente: la Tritium sta andando oltre aspettative dichiarate all'inizio, individuate nella salvezza, e sta decisamente puntando ad ottenere la vittoria finale o quanto meno a centrare l'obiettivo playoff. L'ottimo momento dei trezzesi, che anche in questo frangente difficoltoso stanno tenendo bene nonostante siano decimati da infortuni e squalifiche, è frutto di un grande gruppo di qualità, confermato in blocco quest'anno, di una società sana, ma anche di un tecnico davvero capace: settimana scorsa, a conferma di quanto scritto, infatti, sono girate le voci di un possibile passaggio di Vecchi in cadetteria sulla panchina dell'Albinoleffe per la prossima stagione. Il tecnico orobico ha dichiarato di non saperne nulla, ma che è un allenatore ambizioso e che la società biancoazzurra ne è al corrente, e che sarebbe pronto per un salto in una categoria più importante. Sicuramente le sue capacità umane e tecniche e quanto dimostrato finora, con due campionati vinti e ottimi posti ottenuti, sono un superlativo biglietto da visita per un mister che nell'arco di sei stagioni è passato dalla Promozione al campionato di Seconda Divisione di Lega Pro.