Monza contro tutti. Le possibili antagoniste dei brianzoli

21.07.2019 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Monza contro tutti. Le possibili antagoniste dei brianzoli

Quali squadre seguiranno le orme di Virtus Entella e Pisa? Quali saranno i rapporti di forza del prossimo girone A? All'inizio del nuovo campionato manca più di un mese, siamo in piena fase di calciomercato, ed è difficile per non dire impossibile dare una risposta a tali quesiti. La composizione dei gironi però lascia pochi dubbi su quella che sarà la grande favorita. Dopo una stagione di assestamento nella quale sono state poste le basi, il Monza di Berlusconi si prepara a dare l'assalto alla B in un nuovo raggruppamento con investimenti massici per potenziare ulteriormente un organico già di per sè molto forte. Ed allora proviamo ad ipotizzare quali dovrebbero essere le principali antagoniste dei brianzoli fermo restando che molto potrebbe cambiare da qui alla fine di agosto. Le insidie maggiori per i biancorossi arrivano dalla Toscana: la Carrarese non ha mai nascosto le proprie ambizioni e non lo farà neanche stavolta. Silvio Baldini si è messo in testa la pazza idea di vincere il campionato nella sua terra con un gioco votato all'attacco e ci riproverà pure quest'anno, con la conferma dei due vecchietti terribili Tavano-Maccarone e il ritorno a casa di un centrocampista di spessore come Pasciuti. Attenzione poi alla Robur Siena desiderosa di riscattare l'ultima stagione opaca con un tecnico emergente come Dal Canto. Profilo più basso per le piemontesi: Alessandria, Novara e Pro Vercelli partono a fari spenti puntando sui giovani. Chi invece vuole fare sul serio è la Juventus U23: il dodicesimo posto dello scorso campionato non può bastare, come del resto suggerisce la filosofia di un club nato per vincere e non solo per partecipare. L'acquisto di Mota Carvalho è un avviso ai naviganti.