P.Patria, Colombo: "Rigore? Lo rifarei mille volte. Ai playoff voglio sognare"

20.04.2021 21:50 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Riccardo Colombo
TMW/TuttoC.com
Riccardo Colombo
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Assurto agli onori delle cronache domenica sera come esempio di fair play per aver ammesso con l'arbitro che il rigore fischiato dalla giacchetta nera in realtà non c'era, Riccardo Colombo, esperto difensore della Pro Patria, è tornato sull'episodio coi colleghi di TMW: "E' stato un gesto istintivo, ho perso l'equilibrio allungandomi troppo un pallone e ho fatto subito cenno per proseguire l'azione. Poi l'arbitro ha fischiato, si è confrontato con me e ho ribadito che non avevo subito fallo: il rigore non c'era. Ed è stato giusto dirlo, lo rifarei altre mille volte". Sul cammino dei bustocchi, Colombo ha proseguito: "Il quarto posto adesso è un po' più complicato da raggiungere, ma abbiamo comunque una posizione di classifica che a inizio anno era insperata. Però siamo un gruppo collaudato da diversi anni, giovane ma ormai ben integrato, e anche lavorare con lo stesso mister fa la differenza: sappiamo subito cosa vuole e chiunque scende in campo fa bene, tutti sappiamo cosa fare. E questo è un po' il nostro segreto". Ora potrebbero essere la mina vagante ai playoff: "Di sicuro giocheremo con più leggerezza rispetto a tante altre formazioni, non abbiamo la pressione che spesso gioca brutti scherzi. La mente libera aiuta, e ripeto, voglio sognare".