Padova, Torrente: "Delusi per non aver vinto, ma campionato ancora lungo"

04.12.2023 18:30 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Vincenzo Torrente
TMW/TuttoC.com
Vincenzo Torrente
© foto di Giuseppe Scialla

Secondo pareggio per 1-1 di fila per il Padova, che nonostante abbia allungato a sedici giornate di fila la propria striscia di risultati utili, non è riuscito ad ottenere i tre punti e così ha perso contatto con la vetta, con il Mantova che è volato a +4. In sala stampa è quindi intervenuto mister Vincenzo Torrente: “Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo subito un gol perdendo la palla in uscita, abbiamo preso gol alla loro prima occasione. Abbiamo rischiato qualcosina a fine tempo, poi nella ripresa abbiamo avuto palle gol per vincerla. Ci abbiam provato, ma sapevamo non era una partita come in Coppa. Dispiace, ma bisogna guardare avanti. Nelle ultime tre partite abbiam sempre preso gol, quando ne subisci uno poi devi farne due. Ci siam andati vicini, ma bisogna migliorare la fase difensiva. E’ mancato il 2° gol nella ripresa, le occasioni le abbiamo avute. Sull’occasione di Fusi, Pietro poteva fare meglio.

Quando trovi squadre che si chiudono queste sono le soluzioni per fare gol, dobbiamo lavorare per cercare di migliorarci. Capelli? La scelta per caratteristiche offensive rispetto a Niko, in Coppa mi era piaciuto molto, aveva fatto un’ottima prestazione, come oggi. Siam delusi per non essere riusciti a vincere, ma il campionato è ancora lungo. Abbiamo 19 giorni e tre partite, quattro con la Coppa, dobbiamo cercare di ottenere il massimo. Scelte davanti obbligate? Russini ha caratteristiche diverse dagli altri attaccanti, soprattutto nell’1 vs 1, Michael De Marchi poi poteva darci un’alternativa. Liguori non è ancora al meglio fisicamente, ha fatto comunque una buona gara. Mantova? Noi non dobbiamo pensare alle altre, se avessimo vinto saremmo a due punti, noi dobbiamo pensare a fare risultato, ora testa a Bergamo. Da gennaio un altro campionato? Mica ci pensiamo adesso, a gennaio è logico che le squadre cambiano, poi si baderà alla sostanza, chi ha degli obiettivi cercherà punti”.