Piacenza, accordo di collaborazione con Confindustria

25.01.2023 21:30 di Dario Lo Cascio Twitter:    vedi letture
Fonte: piacenzacalcio.it
Piacenza, accordo di collaborazione con Confindustria
TMW/TuttoC.com

Si è tenuta nella giornata odierna alle ore 16.00, presso la sala stampa dello Stadio Garilli, la conferenza stampa di presentazione dell’accordo di collaborazione raggiunto tra Confindustria e Piacenza Calcio 1919.

“Trattasi di una partnership triennale che costituisce tappa di questo nostro primo percorso – introduce il Presidente biancorosso, Marco Polenghi -, Confindustria rappresenta il tessuto fondamentale dell’economia della città ed è la dimostrazione che vogliamo e puntiamo a un progetto condiviso, perché solamente facendo sistema potremo raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Alle parole di Polenghi sono seguite quelle del Presidente di Confindustria, Francesco Rolleri, che ha così commentato: “Il progetto del Piacenza Calcio è animato da imprenditori del territorio, uniti nell’intento di portare avanti l’importante storia della squadra. Confindustria sostiene prontamente questo progetto con una sponsorizzazione triennale. Come industriali siamo abituati ad investire non per avere un ritorno immediato, ma per vedere i frutti dei nostri sforzi nel futuro. Oggi contribuiamo a dar vita ad un percorso che parte dalle solide basi di un progetto serio, capace in prospettiva di raggiungere importanti traguardi”.

Il Direttore di Confindustria, Luca Groppi, facendo eco al suo Presidente ha poi definito la partnership un ottimo esempio di crescita.

Da ultimo, i ringraziamenti dei soci del Piacenza Calcio.

Eugenio Rigolli ha ribadito che l’accordo con Confindustria non è altro che l’inizio di un percorso lungo e serio. Alessandro De Santis ha quindi sottolineato l’importanza di fare rete in questa fase iniziale, soprattutto a livello locale. Infine Marco Gatti ha speso parole di gratitudine nei confronti di Confindustria, definendola uno dei principali interlocutori in avvio di progetto e riconoscendone il ruolo determinante che ha avuto nella scelta di intraprendere questo nuovo percorso, grazie soprattutto alla immediata disponibilità dimostrata verso il progetto che stava ideando con Eugenio Rigolli e Marco Polenghi.