Top & Flop di AlbinoLeffe-Alessandria

06.06.2021 20:15 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Giorno TOP Alessandria
TMW/TuttoC.com
Giorno TOP Alessandria
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Si è disputato al "Città di Gorgonzola" la gara di andata della prima semifinale playoff fra AlbinoLeffe ed Alessandria, 1-2 il punteggio finale in favore dei piemontesi. Inevitabilmente la truppa di Moreno Longo si trova in una posizione di vantaggio in vista del ritorno anche se farà bene ad affrontarlo con attenzione e concentrazione a livelli massimali perchè i seriani - anche oggi - hanno dimostrato tutta la propria caparbietà e grande determinazione continuando a lottare anche quando la partita sembrava totalmente dalla parte dei grigi. Tuttavia un successo che ha premiato la forza della formazione ospite capace di capitalizzare le due occasioni avute in una seconda pressione dove comunque l'Alessandria ha avuto la capacità di alzare i ritmi obbligando gli avversari a rintanarsi nella propria metà campo. In cronaca il tecnico di casa Marco Zaffaroni doveva fare a meno degli squalificati Borghini e Manconi (pesante la sua assenza), schierando Gusu esterno a destra con Tomaselli a sinistra confermando Gelli al fianco di Genevier, inserendo a sorpresa Nichetti nel ruolo di mezzala destra con Giorgione affiancato a Cori in avanti. Sull'altra sponda Moreno Longo si affida al consueto 3-4-1-2 dovendo fare a meno di Bruccini sostituito da Giorno il quale vince il ballottaggio con Gazzi mentre in avanti Chiarello nel ruolo di trequartista pronto a servire Arrighini e Eusepi preferito a Corazza. Deve correggere il suo dispositivo dopo venti minuti, Chiarello deve arrendersi per un guaio muscolare al suo posto l'ex Pisa Di Quinzio. Gara nelle prime battute combattuta con i padroni di casa a provarci, tiro di Nichetti corretto da Cori non abbastanza per sorprendere Pissardo. gli ospiti prendono il comando delle operazioni andando vicini al vantaggio con una conclusione di Giorno dalla lunga distanza respinta con difficoltà da Savini. L'AlbinoLeffe si difende cercando in maniera saltuaria il movimento degli esterni sfruttando il dinamismo offerto da Gusu e Tomaselli sulle corsie esterne. Il gioco dell'Alessandria è piuttosto lento e masticato, la lunga manovra degli ospiti è spesso involuta non trovando sfogo scontrandosi con la fisicità della difesa avversaria. Al tramonto della prima frazione si costuisce un occasione propizia anche la squadra di Zaffaroni: Tomaselli va via sulla sinistra entra in area, il suo cross arretrato a cercare Cori il quale da buona posizione di testa non riesce ad inquadrare la porta. Nella ripresa cambia ritmo la squadra ospite costringendo gli avversari ad abbassare il proprio raggio d'azione limitando rispetto al primo tempo le ripartenze. Soprattutto a destra l'asse Parodi- Mustacchio- Di Quinzio va in difficoltà, Zaffaroni toglie lo stanco Tomaselli inserendo Petrungaro. I piemontesi trovano in Giorno una alternativa utile, al 16' il suo destro da dentro l'area esce di poco. La rete arriva al 22' innescata dallo stesso centrocampista abile a tagliare l'area per Celia la cui sponda trova pronto all'appuntamento Arrighini per la deviazione vincente. Faticano i seriani a riorganizzarsi mentre l'Alessandria forte del vantaggio può giocare sul velluto, poco dopo la mezzora infatti arriva il raddoppio: scarico di Di Quinzio per Mustacchio il quale la spedisce in area a trovare la sponda di Stanco per l'accorrente Giorno abile ad anticipare un incerto Savini per il 2-0. I padroni di casa trovano residue energie psico-fisiche per riaprire la partita con il capitano Giorgione il quale prima impegna Pisseri poi di prepotenza si costruisce e firma il gol che lascia qualche speranza per il ritorno. Vediamo i migliori e i peggiori del match:

TOP

Carmine Giorgione (AlbinoLeffe): partita di grande sacrificio per il capitano classe '91, vista l'emergenza per l'assenza di Manconi gioca da seconda punta. Non è nelle sue corde ma ce la mette tutta per dare il suo apporto alla squadra prendendosela letteralmente sulle spalle nel finale trovando con grande caparbietà quel gol che tiene accese le speranze per il ritorno. CAPITANO MIO CAPITANO

Francesco Giorno (Alessandria): sostituisce Bruccini fornendo una grande prestazione, tra i centrocampisti è quello in grado di aprire la scatola e mettere in difficoltà la retroguardia dei seriani. Nel primo tempo l'unica occasione piemontese la costruisce lui nella ripresa il suo apporto è determinante siglando un assist e il gol del momentaneo 2-0. DECISIVO

FLOP

Alberto Savini (AlbinoLeffe): efficace nel primo tempo a disinnescare un tiro dalla lunga distanza di Giorno. Mentre nella ripresa sulla rete del 2-0 ci sono responsabilità da parte sua, un portiere in quella circostanza deve uscire con maggiore determinazione. Proprio le uscite sembrano essere il suo tallone d'achille, palesate sui numerosi cross effettuati dagli avversari. INCERTO

Il primo tempo dell'Alessandria: i piemontesi hanno portato a casa la vittoria non certo per effetto di un gioco scintillante da far leccare i baffi, ma grazie all'intensità e alla fisicità mostrata nella ripresa oltre alla qualità individuale dei singoli. Nella prima frazione però la squadra non è stata irresistibile, molto possesso di palla unita a poca fantasia e molti errori. Certo i grigi sono i favoriti ma dovranno prestare attenzione al carattere e alla voglia di chi non ha nulla da perdere. ANDAMENTO LENTO