Top & Flop di Alessandria-Albinoleffe

09.06.2021 23:15 di Fabrizio Pozzi   Vedi letture
Stanco (Alessandria): TOP
TMW/TuttoC.com
Stanco (Alessandria): TOP
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

La semifinale di ritorno dei playoff di serie C tra Alessandria ed Albinoleffe si è chiusa sul punteggio di 2-2. Dunque saranno i grigi a sfidare il Padova nella doppia finale in programma il 13 ed il 17 giugno.

Padroni di casa che partono con il vantaggio accumulato nella gara di andata, ma cominciano un po’ contratti. Dopo una fase equilibrata, durante la quale i portieri non sono sostanzialmente chiamati in causa, al 28' l’Albinoleffe trova il vantaggio con Gabbianelli il quale lascia partire un sinistro chirurgico dal limite che batte imparabilmente Pisseri. La reazione dei padroni di casa è piuttosto confusa anche se Di Gennaro, complice la deviazione di un difensore, impegna severamente Savini.

La ripresa comincia con gli stessi 22 in campo e l’Alessandria in avanti. Al 53’ i grigi pervengono al pareggio. Punizione dalla trequarti di Di Quinzio, rimpallo in area e prontissima conclusione di Arrighini che fulmina Savini. I grigi sembrano viaggiare sulle ali dell’entusiasmo, ma la reazione dei blucelesti è veemente. Ed al 70’ è Gelli a pareggiare, trasformando una sorta di rigore in movimento dopo una rapida e precisa ripartenza del neo entrato Tomaselli. L’Alessandria prova a cambiare modulo, ma non si modifica del tutto l’inerzia della gara e, nonostante qualche tentativo sul finire dei tempi regolamentari che frutta qualche innocuo tiro dalla bandierina, si arriva al 90’ con l’Albinoleffe in vantaggio per 2-1 che ribalta il punteggio dell’andata. Si va dunque all’over-time, che si apre con Manconi immediatamente pericolosissimo, mentre nel finale del primo supplementare Eusepi colpisce la parte superiore della traversa. La gara si decide al 110’ per opera di una combinazione tra due dei giocatori subentrati a gara in corso Frediani e Stanco alla sua prima rete ufficiale in grigio.

Alessandria che, dunque ottiene l’accesso alla finale dopo una grande sofferenza, anche per merito di un avversario di valore assoluto.

Questi i nostri Top & Flop

TOP

La panchina dell’Alessandria: in una gara dove è improvvisamente diventata basilare la capacità di soffrire, i grigi trovano risorse insperate proprio in panchina, con il gol del pareggio confezionato da due dei subentrati che rispondono al nome di Frediani e, soprattutto, Stanco. Per il resto la formazione di mister Longo è sembrata un po’ in difficolta, anche per via della grande prova degli avversari. Da non dimenticare, comunque, Arrighini autore del terzo pesantissimo gol in quattro gare playoff. FINALISTI

Gelli (Albinoleffe): chiaro che la prestazione della formazione di mister Zaffaroni è di altissimo livello. Tutti si esprimono al loro massimo, con il centrocampista  che comincia molto bene ed arriva a segnare una rete importantissima. TRASCINATORE

FLOP

La manovra dell’Alessandria: il giro palla della formazione di mister Longo non è mai sembrato sufficientemente rapido per mettere in difficoltà gli avversari, soprattutto nella prima frazione. Dopo il pareggio di Arrighini la musica è sembrata cambiare un po’, ma si è trattato di un fuoco di paglia. Parecchi sono sotto tono e tra i più deludenti c’è ancora una volta l’attaccante Corazza, sostanzialmente mai entrato in partita in una posizione che non è propriamente sua. Nonostante tutto i grigi centrano comunque un traguardo importantissimo. FINALISTI

Nessuno nelle fila dell’Albinoleffe: peccato che i playoff perdano una concorrente tanto valida. La giovane compagine seriana, però, può ben sperare per il futuro ed ha confermato che le parole del diesse Giacchetta non erano state spese invano. VALOROSI