Top & Flop di Livorno-Albinoleffe

23.01.2021 20:25 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Hamza Haoudi Top Livorno
TMW/TuttoC.com
Hamza Haoudi Top Livorno
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Si è disputata la gara fra Livorno ed Albinoleffe, valido come uno degli anticipi della 20^ giornata giocata allo stadio "Armando Picchi": 1-0 il finale in favore dei toscani. Successo del cuore e dell'orgoglio quello della Dal Canto Band, capace di portare a casa tre punti di fondamentale importanza per il morale e la classifica, per una formazione alle prese da gravi problemi societari. Molto deludente la prestazione dei lombardi, incapaci di costruire palle gol e azioni di tal nome, inferiori sul piano dell'aggressività ed intensità rispetto ai toscani. In cronaca, partono come peggio non potrebbero gli amaranto che devono fare a meno dell'attaccante Braken, fermato da un problama muscolare, al suo posto entra Canessa. I labronici dovevano già fare a meno di Nunziatini e Mazzeo schierando un 3-5-2 molto dinamico, rispondono con un sistema di gioco speculare i blucelesti dovendo fare a meno di Cori nel riscaldamento per una contusione al piede, sostituito da Gabbianelli. La partita si mantiene piuttosto equilibrata senza grosse emozioni, ma è il Livorno a a farsi preferire al punto che la rete del vantaggio di Morelli al 25' è meritata. Sugli sviluppi di una punizione da destra Haoudi la scodella in mezzo all'aree trovando la deviazione vincente del difensore amaranto, Savini interviene non riuscendo ad evitare che la sfera superi la linea bianca. Reagisce l'Albinoleffe procurandosi solo qualche angolo e una conclusione debole di Manconi controllata da Stancampiano. La ripresa vede gli ospiti più determinati ma la loro manovra si arresta sistematicamente al limite dell'area toscana, Il Llvorno si difende con ordine portando a casa un successo pienamente meritato. Vediamo i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Hamza Haoudi (Livorno): prestazione si spessore la sua, cuce il gioco in maniera efficace con i compagni dando il suo contributo nelle due fasi di gioco. Si disimpegna nella metà campo avversaria accelerando mettendo costantemente in difficoltà i giocatori avversaria, mostrando grande personalità e lucidità. PROSPETTO

Carmine Giorgione (Albinoleffe): difficile trovare un giocatore dei seriani che si possa meritare la sufficienza, squadra incerta un pò in tutti i reparti, manovra spesso asfittica e poco lucida. La truppa di Zaffaroni si affida ad iniziative personali, l'unico a mostrare maggiore determinazione e volontà di cambiare le cose è il capitano. VOLITIVO

FLOP

Nessuno nel Livorno: una vittoria dal carattere dell'impresa, i giovani ragazzi guidati da Dal Canto gettano il cuore oltre l'ostacolo fornendo una prestazione di spessore e solidità. Tutti meritano una menzione per la mentalità con cui affrontano le partite mettendosi alle spalle le problematiche di ogni giorni. GIGANTESCHI

Gian Marco Gabbienelli (Albinoleffe): schierato dal 1' minuto da Zaffaroni al posto di Cori fermato da una contusione al piede, prova a dialogare con il compagno di reparto Manconi, faticando non poco ad avere la meglio sui difensori avversari. Si fa vedere molto poco nell'economia della gara fino a quando rimane in campo. DELUDENTE