Top & Flop di Pergolettese-Como

22.01.2020 20:55 di Alessio Lamanna   Vedi letture
Lorenzo Peli - TOP
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Lorenzo Peli - TOP

Oggi, nel nostro prepartita, avevamo titolato parlando di un "infrasettimanale spigoloso". Lo è stato, soprattutto nel primo tempo. Ne è venuto fuori uno 0-0 giusto, perché sul campo le squadre si sono equivalse. Ha stupito in positivo la prestazione della Pergolettese, gagliarda e attentissima in difesa: per Albertini e Piacentini è un punto utile in ottica salvezza. Un po' deludente il Como: dopo il pari di Monza ci si aspettava di più, ma comunque il pari non è da buttare. 

Dopo 45' piuttosto noiosi (solo un tiro di Ganz parato da Ghidotti) e con tanti falli, nella ripresa le occasioni sono aumentate. Morello, Bortoluz, Panatti e Bakayoko ci hanno provato per i gialloblu, Ganz e Marano (due volte) per gli azzurri. Poi, nel recupero, le migliori chances della partita: ancora per Bortoluz (spaccata a lato di pochissimo) e per Crescenzi (palla sui suoi piedi quasi per caso in area, lui non ha trovato la potenza di tiro). Dal punto di vista del gioco, le squadre si sono pressoché divise il predominio territoriale soprattutto nella ripresa, mentre il primo tempo ha visto un Como spesso in attacco ma poco incisivo. 

Ecco top e flop del match: 


TOP

Aboubakar Bakayoko (Pergolettese): il centrale ivoriano è il baluardo di una difesa che si conferma punto di forza dei gialloblu. Giganteggia sui non altissimi attaccanti comaschi e sbroglia diverse occasioni pericolose, tra cui l'ultima per Crescenzi. I suoi compagni di reparto lo aiutano: tutti ottimi. IMPERFORABILE

Lorenzo Peli (Como): nessun lariano ha fatto strabuzzare gli occhi, però l'ingresso del giovane esterno scuola Atalanta ha perlomeno vivacizzato la manovra offensiva. Ha sempre provato a puntare l'uomo e ha anche messo in mezzo un paio di palloni notevoli. E' ormai un titolare, oggi fuori solo per turnover. FRIZZANTE


FLOP

Nessuno (Pergolettese): ci è piaciuta la prestazione gialloblu. Difesa impeccabile, linea mediana idem, ma anche la trequarti ha soddisfatto: ognuno ha impensierito in qualche modo la difesa avversaria, subentrati inclusi. Ottimo esordio di Duca, insidioso Bortoluz in avanti quando è entrato. Bel segnale, nonostante le assenze. MATURI

Ismail H'maidat (Como): dispiace gettare la croce su questo ragazzo che, però, in questa stagione non ha ancora fatto vedere praticamente nulla. Oltretutto le attese erano ben altre. Banchini oggi gli ha dato una grande occasione, lui l'ha sprecata: niente lampi in rifinitura, quando la palla finiva tra i suoi piedi la manovra rallentava sempre. Oltre a ciò, due gravissimi palloni persi a metà campo. BOCCIATURA (DEFINITIVA?)