Top & Flop di Pontedera-Pro Patria

22.11.2020 15:05 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Galli TOP Pro Patria
TMW/TuttoC.com
Galli TOP Pro Patria
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Si è concluso il lunch-match della 12^ giornata del girone A di serie C giocata allo stadio "Ettore Mannucci" fra Pontedera e Pro Patria: 0-1 il punteggio finale a favore dei bustocchi. La compagine di Javorcic torna quindi alla vittoria superando in classifica gli avversari di giornata, mettendo in mostra maggiore compattezza e precisione della manovra unita ad una maggiore incisività in avanti. A decidere il confronto è stato il diagonale di Galli al 26', nell'ottica di una gara piuttosto equilibrata. In cronaca, entrambe le squadre sono rimaneggiate: i toscani devono fare a meno di Ropolo e Parodi infortunati, oltre a Benassai, Piana e Milani colti da covid, ai quali si aggiunge Benericetti fuori prima della mezz'ora. Sull'altro fronte Javorcic deve fare a meno agli squalificati Nicco e Bertoni, che allungano la lista degli infortunati composta da Ghioldi, Molinari, Compagnoni e Le Noci. La truppa di Ivan Maraia si rende pericolosa già al 6' sugli sviluppi di una punizione calciata da Caponi respinta dalla retroguardia ospite: il tiro di Stanzani obbliga Greco alla deviazione in corner. Rispono gli ospiti con Latte Lath, il quale va via sul filo del fuorigioco si presenta in area, il suo destro esce a lato di poco. Pontedera pericoloso al 24': Punizione da sinistra di Caponi a cercare Risaliti sul secondo palo: il suo colpo di testa spedito in angolo da Greco. Al 27' la rete decisiva ospite, Ferri pesca in verticale Galli, il quale si libera di Benericetti che ha la peggio e cade a terra infortunato si presenta in area davanti a Sarri spedendo la sfera all'angolino con grande freddezza. Maraia costretto al primo cambio inserendo Catanese per lo stesso Benericetti ma la squadra appare poco ispirata, Attorno al 40' l'infortunio al direttore di gara che è costretto ad alzare bandiera bianca in seguito ad una caduta, al suo posto viene preso dal quarto uomo, originando un recupero di ben 10 minuti. Nella ripresa i padroni di casa appaiono più decisi e determinati, spazio a Tommasini per Stanzani con il passaggio ad un 3-5-2 puro. La Pro Patria si difende con ordine mostrando una sufficiente solidità in mezzo al fianco offrendo pochissimi spazi al Pontedera, da canto suo i granata appaiono poco precisi nella loro manovra. Da registrare solo una occasione capitata a Magrassi, il suo sinistro viene respinto da Greco al 29' della ripresa. Non bastano i cinque minuti di recupero per cambiare l'andamento della sfida. Ecco i migliori e i peggiori del match:

TOP

Magrassi (Pontedera): in una domenica dove molti giocatori granata non offrono una prestazioni positive, l'attaccante è da premiare soprattutto per quanto si impegna, dando vita a duelli rusticani con i difensori avversari. Sgomita, cerca sponde per i compagni andando a cercare la palla anche fuori dal traffico, sua l'unica occasione della ripresa. BATTAGLIERO

Galli (Pro Patria): prestazione molto positiva la sua, non soltanto per la rete con cui ha deciso il confronto dove è stato abile ad inserirsi in area granata, e battere con freddezza Sarri. Ma anche per il suo perenne movimento in avanti non dando mai punti di riferimento ai difensori del Pontedera, fornendo il suo contributo anche in fase di non possesso. FICCANTE

FLOP

La manovra del Pontedera: come detto in precedenza molti giocatori della compagine toscana non hanno offerto la loro prestazione migliore, anche se non a tal punto da essere inseriti in questa parte della nostra rubrica. Sicuramente poco efficace il possesso palla della squadra di Ivan Maraia, che ha avuto qualche occasione, frutto più di episodi che di trame ben congeniate. INVOLUTA

Nessuno nella Pro Patria: prestazione davvero buona della truppa di Javorcic, tutti coloro che sono stati chiamati in causa hanno risposto presente mettendo il loro contributo, opponendosi alle iniziative avversarie amministrando il vantaggio con autorità e sicurezza. Buona risposta dopo le due sconfitte contro Albinoleffe e Como. EFFICACI