Cesena, Viali: "Modena la più forte con Reggiana e Pescara. Proviamoci"

27.09.2021 21:50 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Cesena, Viali: "Modena la più forte con Reggiana e Pescara. Proviamoci"
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

William Viali, tecnico del Cesena, ha presentato al sito ufficiale bianconero il super derby col Modena: "Sotto l'aspetto numerico probabilmente hanno l'organico più completo insieme a Reggiana e Pescara: hanno tante scelte in ogni ruolo e sono molto strutturati. Si tratta di un test probante per noi perché contro una squadra di primissima fascia, ma siamo alla quinta giornata quindi credo sia eccessivo parlare di partite da dentro o fuori. Sono importanti i punti e la consapevolezza che si possono portare a casa, anche se ovviamente c'è la curiosità di vedere i ragazzi contro un avversario così: noi arriviamo bene sotto l'aspetto emotivo, ma mi sarebbe piaciuto prepararla con qualche giorno di recupero in più. A Olbia abbiamo speso tanto, c'era un tasso di umidità elevatissimo che ha anche condizionato la partita: detto questo, abbiamo avuto gli stessi giorni degli avversari, quindi non sarà un condizionamento”.

Su cosa risulterà decisivo: "Domani la cosa più importante sarà la qualità: è vero che loro vengono da una sconfitta in casa, ma sono stati condizionati da episodi particolari e nonostante questo hanno condotto la partita. Negli ultimi venti metri hanno tantissime soluzioni, quindi dovremo tenerli lontano dall'area di rigore e, dal canto nostro, anche provare a fare bene le nostre cose cercando di farli correre quando siamo in possesso di palla”.

Sull'assenza di successi interni: “Ci sono mancate le reti, ma le occasioni le abbiamo create. Se ripenso alla partita con l'Imolese posso trovare cinque palle gol a tu per tu col portiere, mentre col Gubbio è stata una partita più sporca nella quale anche noi siamo stati anche meno fluidi. Se avessimo fatto partite, come successo tra marzo e aprile, con difficoltà a scardinare le difese mi sarei preoccupato, ma fino a oggi questo non c'è stato. Poi è chiaro che vogliamo vincere in casa, ma questo non deve diventare un assillo, altrimenti ci andiamo a sovraccaricare: noi dobbiamo vivere su di giri e senza troppi pensieri, con intensità e voglia. Questa squadra è un po' folle: non ha mai paura di perdere e prova sempre a vincere, ma deve stare attenta: sabato ci ha detto bene, ma in Coppa Italia con la Virtus Entella è andata male anche se la sensazione era che l'avremmo vinta noi. Detto questo, le mie squadre le voglio sempre così, anche a costo di correre qualche rischio in più”.