FOCUS TC - Serie C, 17^ giornata: la Top 11 del Girone B

Modulo: 3-4-3
03.12.2019 06:30 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
FOCUS TC - Serie C, 17^ giornata: la Top 11 del Girone B

Weekend favorevole per la capolista Vicenza che, nel Girone B, batte a domicilio il Sudtirol, ex seconda. Dietro i berici resta solo il Carpi, distante comunque quattro punti, che ha la meglio della Triestina (sempre col risultato di 1-0). Si fermano, invece, Padova e Reggiana: 0-0 per i primi a Gubbio, 2-2 col Piacenza per i secondi. Segno X in zona playoff anche per Feralpisalò, Sambenedettese e Virtus Verona, fermate rispettivamente da Cesena, Imolese e Arzignano. Bene Mignani alla prima col Modena (3-1 alla Vis Pesaro) e bene anche il Ravenna nel derby col Rimini (2-1 in rimonta per i giallorossi). Malissimo, invece, il fanalino di coda Fano, battuto anche dalla Fermana. Di seguito la Top 11 della 17^ giornata del Girone B secondo TuttoC.com:

PORTIERE

Daniel Offredi (Triestina): capitola solo sul rigore di Jelenic. Per il resto, è un piacere per gli occhi, annullando tre nette palle gol al Carpi. Peccato che esca dal campo senza punti.

DIFENSORI

Giacomo Biondi (Sambenedettese): baluardo difensivo rossoblù, mostra il fisico e fa valere i propri centimetri nei duelli aerei ma non solo. Dalle sue parti non si passa e, quando decide di andare in attacco, sono brividi per gli avversari.

Simone Della Latta (Piacenza): la sua difesa ne prende due dalla Reggiana ma dal suo piede parte il tiro che regala un insperato pareggio ai biancorossi. La conclusione dal limite è chirurgica e a fil di palo. Ed evita la sconfitta nel derby. 

Davide Cinaglia (Gubbio): col Padova tutto il club umbro si chiude a riccio, obbligando i veneti al pari a occhiali. Nota di merito per il centrale ex Novara che disputa un match senza sbavatura alcuna.

CENTROCAMPISTI

Simone Pontisso (Vicenza): in panca fino all'intervallo, poi lancia il Lane in orbita, trovando il rasoterra che stende il Sudtirol dal limite. Piantando la bandierina berica anche in terra altoatesina.

Igor Radrezza (Reggiana): sulla trequarti non lo prendono mai. Ma lui la prende, eccome, quando decide di uccellare il guardiapali avversario fuori dall'area con un tocco liftato da oltre 30 metri.

Luca Guidetti (Feralpisalò): mezz'ora in campo gli bastano per finire in Top 11 grazie allo strepitoso gol al volo dal limite che realizza contro il Cesena. La sua fiondata passa tra le tante maglie presenti nell'area di rigore cesenate infilandosi dritta dritta all'angolino.

Salvatore Pezzella (Modena): il classe 2000 tira fuori dal cilindro un bolide che da lontano si infila sotto l'incrocio dei pali della porta della Vis Pesaro. Il tutto con la squadra in svantaggio. La rimonta parte dalla sua fucilata.

ATTACCANTI

Luca Zamparo (Rimini): il suo gol vale zero punti ma la sua prestazione ne meriterebbe molti di più. Si sbatte in lungo e in largo, segna e coglie anche una traversa che gli nega la gioia del raddoppio. Appena esce, il Ravenna prende il sopravvento.

Simone Russini (Cesena): entra e fa subito il mago. Con un trucco che stupisce tutti. Quello di teletrasportare una palla dai 20 metri dritta al fondo della porta. Il tutto con una barriera in mezzo e con una parabola eccezionale.

Luca Cognigni (Fermana): un tocco sotto che sotterra il Fano (via Fontana dopo 8 sconfitte consecutive) e che sotterra, almeno momentaneamente, la zona playout sotto i piedi dei gialloblù. Il suo pallonetto si dimostra tanto pregevole quanto decisivo.

ALLENATORE

Giancarlo Riolfo (Carpi): e con questa sono cinque vittorie in cinque incontri. Diverte quanto basta, sparagna quando deve, vince sempre. Prima il risultato, poi tutto il resto. Perché in classifica contano i punti, non le emozioni.