Padova, Mandorlini: "Lista a 24? Dà opportunità ma non è obbligatorio"

26.09.2020 22:30 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Andrea Mandorlini
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Andrea Mandorlini

Andrea Mandorlini, tecnico del Padova, ha presentato in conferenza stampa l'esordio dei biancoscudati contro l'Imolese: “Dispiace che lo stadio sia chiuso, sarebbe stato bello esordire con un po’ di tifosi, ma dobbiamo pensare soltanto a fare una buona gara, conta infatti solo il risultato". Sulla situazione dell'organico: "Abbiamo avuto qualche problema, abbiamo recuperato qualche giocatore. Hallfredsson, Fazzi e Buglio sono tornati in gruppo, possiamo utilizzare sia Gasbarro e Saber. Fino a ieri eravamo indecisi, oggi fanno parte a tutti gli effetti dei convocati. Dispiace per l’assenza di Ronaldo che deve scontare la squalifica. Kresic non ha ancora recuperato, Piovanello ha avuto un risentimento, Serena è in via di trasferimento. I due nuovi acquisti sono giocatori su cui puntiamo: Gasbarro può giocare nei 3 e nei 4, può fare il ruolo largo a sinistra, Saber in mezzo al campo può andare a destra e a sinistra, è aggressivo e dinamico, viene a completare un organico credo importante". Inevitabile una battuta sulla decisione di allargare le liste a 24 giocatori: "Ci dà l’opportunità di vagliare ed essere pronti sul mercato, ma non è obbligatorio, vedremo insieme alla società, ci deve essere qualche uscita prima. Valuteremo il da farsi, stiamo valutando un po’ le situazioni, qualche giocatore potrebbe farci fare di più il salto di qualità, il direttore lo è sempre stato".