Serie C, 34^ giornata: la Top 11 del Girone B

03.04.2024 06:30 di Marco Pieracci Twitter:    vedi letture
Serie C, 34^ giornata: la Top 11 del Girone B
TMW/TuttoC.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Le rete di Pierozzi regala il biglietto per la B al Cesena, con quattro giornate ancora da giocare. Impressionante la marcia dei bianconeri, imbattuti per sette mesi prima di cadere a Carrara ma capaci di riprendersi subito per portare a casa quei pochi punti che li separavano dall'obiettivo. Ne mancano una manciata anche alla Torres, sconfitta a Gubbio, per blindare il secondo posto dal ritorno della Carrarese, in serie positiva da tredici partite: cioè da quando sulla panchina dei marmiferi si è accomodato Antonio Calabro, che ipoteca la terza piazza aggiudicandosi lo scontro diretto col Perugia. Ecco la Top 11 di TuttoC.com per la 34^ giornata, schierata col 4-3-3.

PORTIERE

Filippo Rinaldi (Olbia): si può essere il migliore in campo di una partita persa? La risposta è sì, nel suo caso. Para di tutto, ma non è sufficiente.

DIFENSORI

Edoardo Pierozzi (Cesena): l’eroe insospettabile firma il gol più atteso: impiega tredici minuti per far esplodere il Manuzzi in un boato liberatorio.

Andrea Ciofi (Cesena): per lo speaker segna lui, non è vero ma poco importa: col suo ingresso mette in sicurezza il reparto e crea scompiglio in avanti.

Andrea Tiritiello (Lucchese): esce vincitore dalla quasi totalità dei duelli ingaggiati, poi la va a risolvere con uno dei suoi travestimenti più riusciti.

Mauro Coppolaro (Carrarese): puntuale come un orologio svizzero negli anticipi, sfiore pure il gol con una gran conclusione dalla lunga distanza.

CENTROCAMPISTI

Gabriele Parlanti (Sestri Levante): decisivo per la rimonta, la avvia rimediando all’errore dal dischetto del capitano. Arriva sempre prima degli altri.

Davide Petermann (Virtus Entella): vicino al gol di testa, lo trova disegnando una parabola imprendibile da fermo. La gestione è da giocatore vero.

Andrea Rizzo Pinna (Lucchese): incide anche quando non esibisce la miglior versione di sé, si inventa dal nulla la giocata che vale il pareggio.

ATTACCANTI

Mattia Finotto (Carrarese): entra in nomination per il premio acquisto top. In due mesi ha già esultato sei volte. Ma quanto è determinante?

Simone Guerra (Juventus Next Gen): il recordman assoluto di segnature nel girone fa 13. Delizioso il suo morbido pallonetto da tre punti.

Lorenzo Sorrentino (Fermana): la prima doppietta in maglia gialloblù serve per piegare la resistenza del Rimini e tenere viva la speranza.

ALLENATORE

Domenico Toscano (Cesena): nel pantheon della categoria, riporta i romagnoli in B con quattro turni di anticipo dopo essere già riuscito nell’impresa per ben tre volte in carriera. Rigorosamente vincendo il campionato, senza passare mai dai playoff. Da ora in poi chiamatelo mister promozione diretta.