Südtirol, Zanetti: "Una delle prove peggiori da quando sono a Bolzano"

20.04.2019 21:20 di Francesco Moscatelli   Vedi letture
Paolo Zanetti, Südtirol
Paolo Zanetti, Südtirol

"La giocheresti uguale questa partita?". Subito, pum! A bruciapelo. Senza fronzoli e dritti al punto. Del resto, dopo novantaquattro minuti di brutta copia del Südtirol presentato come autorevole outsider per i playoff, è inutile partire dal Libro della Genesi. Un incontro (0-1 per il Renate) che ha visto non solo i biancorossi trafitti dalla rete di Guglielmotti, ma che ha anche diagnosticato la mancata reazione altoatesina, con una squadra apparsa senza idee e clamorosamente al rallentatore nel palleggio.

E il gesto di mister Zanetti che allarga le braccia alla domanda dell'Ufficio stampa biancorosso -unito ad un sorriso amaro- spiega bene le difficoltà bolzanine nel metabolizzare questo inatteso stop. "Dare una spiegazione logica a questo tipo di prestazione diventa difficile. In settimana i miei giocatori volavano, io stesso ero convinto che avremmo fatto una partita di tutt'altro ritmo. Invece è uscita forse una delle prove peggiori da quando sono qui a Bolzano, è inutile nascondersi. Sarà ovviamente mio compito sviscerare i motivi di questo rovescio, ma ho visto alcuni atteggiamenti di appagamento che non mi sono piaciuti. La realtà è che il campionato lo abbiamo buttato in queste partite: non voglio fare un dramma ora perché parliamo di un gruppo che ha perso due gare nelle ultime diciassette prove. Però i rimpianti cominciano ad essere tanti, e nel calcio è brutto vivere di occasioni mancate".