Top & Flop di Cesena-Vicenza

23.02.2020 17:45 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Butic, top Cesena
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Butic, top Cesena

Successo importantissimo del Vicenza, che torna alla vittoria dopo un digiuno durato tre partite e consolida il suo vantaggio sulla Reggio Audace, fermata sul pari dal Gubbio. Una gara giocata su ritmi altissimi dall’inizio alla fine, in cui le due squadre non hanno esitato a fronteggiarsi a viso aperto sin dall’inizio: dopo appena dieci minuti, infatti, entrambe le compagini erano andate vicine al vantaggio, con Cinelli che sfiorava il palo e Caturano che si faceva respingere una violenta conclusione da Grandi. Da quel momento il Cesena sembrava aver preso in mano le redini del gioco, come testimoniano i sette corner con cui i romagnoli hanno chiuso la prima frazione, subendo però, nel finale di tempo, la rete di Guerra, abile a raccogliere un assist di Nalini e a superare Marson con un pregevole pallonetto.

Nella ripresa, nonostante il forcing iniziale dei padroni di casa alla ricerca del pari, il Vicenza chiudeva il match, prima con un contropiede orchestrato da Vandeputte e finalizzato da Saraniti con l’ausilio di Guerra, poi con una volée dalla distanza di Cinelli, che beffava un non irreprensibile Marson alla sua sinistra. Cesena che riusciva tuttavia a trovare un sussulto d’orgoglio grazie al rigore trasformato da Butic, rischiando al contempo di subire anche il quarto gol, evitato dallo stesso Marson con due decisivi interventi sul neo entrato Marotta. Una vittoria fondamentale per i biancorossi di Di Carlo, che espugnano il Manuzzi e compiono un significativo allungo sulla Reggio Audace, blindando il primato; per il Cesena, invece, una sconfitta che non smuove la classifica, in conseguenza del pareggio del Gubbio e della sconfitta del Ravenna.

TOP

GUERRA (Vicenza): sblocca il match con un grazioso ma efficace pallonetto, eludendo la linea difensiva dei padroni di casa e battendo Marson. Partecipa anche al gol del raddoppio, quando, dopo un contropiede avviato da Vandeputte, serve Saraniti, che fallisce la prima occasione, ma non la seconda. ONNIPRESENTE

BUTIC (Cesena): Rileva l’infortunato Caturano dopo un quarto d’ora di gioco e si dimostra infallibile dal dischetto, realizzando il sesto gol stagionale dagli undici metri su dieci marcature, confermandosi sempre più capocannoniere dei bianconeri. Il gol su azione manca però ormai da troppo tempo (dalla sfida d’andata contro l’Imolese) e la speranza, sia per lui ma soprattutto per la squadra, è che torni il prima possibile. FREDDO

FLOP

LA DIFESA DEL CESENA: Buon primo tempo della retroguardia dei padroni di casa, fino al gol del vantaggio ospite, in cui la linea difensiva sbaglia completamente la tattica del fuorigioco, favorendo l’inserimento vincente di Guerra. Nella ripresa il muro si sgretola sotto i colpi di Saraniti e Cinelli, con la difesa cesenate che in occasione del secondo gol (arrivato in contropiede) torna tardivamente. INEFFICACE

NESSUNO DEL VICENZA: nonostante le difficoltà incontrate nel primo tempo, la squadra ha dimostrato di reggere l’urto e di saper soffrire nei momenti difficili, riuscendo a colpire nel momento più inaspettato e legittimando la vittoria nel secondo tempo. Impossibile trovare un peggiore, nemmeno mettendosi d’impegno. PERFETTI

RIVIVI IL LIVE MATCH - CLICCA QUI