Top & Flop di Fano-Reggio Audace

22.09.2019 19:40 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Viscovo (TOP Fano)
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Viscovo (TOP Fano)

Si è chiusa sul risultato di 0 a 0 la sfida tra Fano e Reggio Audace, giocata alle 17,30 allo stadio “Raffaele Mancini” e valevole per la 5^ giornata del Girone B di Serie C. Per questa sfida Gaetano Fontana si affida al consueto 4-3-3 in cui c'è un solo cambio rispetto a sette giorni fa (Parlati per Paolini nei tre di centrocampo). Ospiti con Kirwan dal 1' ed Espeche per Rozzio in difesa. Sono in panchina Lunetta e Staiti. Gioca titolare, invece, Scappini, nonostante quest'ultimo fosse in dubbio per un'infiammazione al tendine di Achille. Nel primo tempo è la Reggio Audace a fare la partita ma il Fano è bravo a chiudere gli spazi e ripartire. La Reggio Audace costruisce una buona occasione al 21' con la girata di Marchi. L'attaccante con la maglia numero 32 è bravo a trovare la coordinazione a centro area su invito di Varone da destra, ma Viscovo devia la sua conclusione in calcio d'angolo. Lo stesso Marchi si ripete al 35' con un colpo di testa che finisce sopra la traversa. Il Fano ha un'occasione al 45' ma il colpo di testa di Barbuti, su invito di Parlati, finisce a lato della porta difesa da Narduzzo. In avvio di ripresa Fontana inserisce Marino per Sapone, ma è Alvini al 56' a rivoluzionare la squadra con un triplo cambio, infatti, entrano Lunetta, Staiti e Radrezza per Favale, Zanini e Varone. I nuovi entrati aumentano la qualità degli emiliani, che al 77' hanno l'occasione di sbloccare la gara: tiro di Staiti non trattenuto da Viscovo, sul pallone si avventa Kargbo ma la sua conclusione a colpo sicuro è respinta con il corpo da un difensore del Fano. Un minuto più tardi Viscovo si mette di nuovo in mostra deviando in corner il colpo di testa di Marchi. La squadra di Alvini avrebbe un'altra buona occasione all'88', ma Lunetta calcia in curva dopo un pregevole aggancio in area di rigore su assist di Rossi. Al 93' Viscovo chiude nuovamente la porta in faccia a Staiti. Prima del triplice fischio finale c'è ancora spazio per il rosso a Beduschi (doppia ammonizione) ma soprattutto per la conclusione di Kargbo, ma anche in questo caso gli attaccanti della Reggio Audace difettano di precisione. Pareggio che costa la vetta della classifica alla squadra di Alvini, ora a quota 11 (-2 dal Padova, vittorioso 2 a 0 a Pesaro ed in testa da solo). Terzo pareggio di fila per la squadra di Fontana, ora a quota 3 in classifica.

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Aniello Viscovo (Fano): a volte non è impeccabile in presa ma si rivela decisivo con almeno quattro interventi di pregevole fattura. Quando non ci arriva lui, ci pensano i compagni o l'imprecisione degli attaccanti in maglia bianca ma alla fine la sua porta resta inviolata. DI RIFFA O DI RAFFA
Igor Radrezza (Reggio Audace): Nella ripresa mister Alvini prova a dare la scossa inserendo Lunetta, Staiti e Radrezza e proprio quest'ultimo si rivela determinante per la manovra degli emiliani giocando una grande quantità di palloni con la minima percentuale di errore in fase di impostazione. PRESENTE!

FLOP:

La fase offensiva del Fano: un colpo di testa a lato di Barbuti in chiusura di primo tempo e poco altro. Vero che l'avversario era di grande spessore ed un punto contro la Reggio Audace è grasso che cola per la squadra di Fontana, ma per trovare quella vittoria che ancora manca in campionato, serve maggiore cattiveria davanti. SPUNTATI
Augustus Kargbo (Reggio Audace): l'attaccante classe 2000 di proprietà del Crotone entra benissimo in partita e in poco più di un quarto d'ora è protagonista in due occasioni. Peccato che in pieno recupero mandi alto di testa il pallone che avrebbe potuto trasformarlo nell'eroe di giornata. DALLE STELLE ALLE STALLE