Top & Flop di L.R. Vicenza-Rimini

15.09.2019 20:12 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Di Carlo Top Lanerossi
© foto di Andrea Rosito
Di Carlo Top Lanerossi

Si è conclusa la gara fra L.R. Vicenza e Rimini, giocata allo stadio "Romeo Menti", valida per la 4^ giornata del girone B di serie C: 2-0 il punteggio finale a favore dei veneti. Il risultato potrebbe trarre in inganno facilmente, non è stato un successo facile quello maturato dai padroni di casa: la truppa di Di Carlo ha faticato non poco a sfondare il "muro avversario". La gara è stata sbloccata soltanto nella ripresa, determinanti i nuovi ingressi di Pontisso, Arma e Saraniti, capaci di dare un cambio di passo alla squadra. I romagnoli hanno giocato la loro gara, difendendosi a tratti con ordine e in alcune circostanze i difensori hanno dovuto ricorrere agli straordinari, tuttavia questa sconfitta arriva di fronte ad un avversario superiore destinato a fare un campionato di vertice. In cronaca i veneti partono forte andando vicini al vantaggio già al 3', angolo di Vandeputte sul quale Giacomelli si produce in una conclusione al volo disinnescata da Scotti. Poco dopo lo stesso Vandeputte si produce in due azioni personali, entrambe concluse sul fondo. La fase offensiva del Rimini è tutta in una punizione di Candido a lato. La ripresa vede lo stesso canovaccio, anche se inizialmente la squadra di Cioffi sembra riuscire ad essere più coraggiosa. Le sostituzioni effettuate dal L.R. Vicenza mutano l'andamento della gara, si susseguono i corner e le punizioni: da una di questa al 78' Vandeputte la scodella in area trovando l'inzuccata vincente di Pontisso. Il Rimini si getta in avanti, ma non va oltre qualche palla buttata in area vicentina. Nel quinto minuto di recupero arriva il raddoppio biancorosso firmato da Saraniti, abile a raccogliere la respinta di Scotti su tiro di Arma. Vediamo i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

I cambi di Di Carlo (L.R. Vicenza): decidiamo di inserire in questa parte della nostra rubrica un allenatore e non chi ha segnato gol: lo merita il tecnico biancorosso per aver letto la partita, i suoi cambi sono stati determinanti. Il subentrato Pontisso ha siglato la rete del gol che ha sbloccato la gara, Arma e Saraniti sono entrati in quella del raddoppio. ISPIRATO

Van Ransbeeck (Rimini): il più continuo dei suoi, fornisce il suo contributo nelle due fasi dando sostanza al pacchetto centrale degli ospiti, combatte come un leone e ripiega quando se ne presenta la necessità di farlo, facendo di tutto per fare in modo che la sua squadra porti a casa un punto dalla difficile trasferta del "Menti". FOSFORO

FLOP

Guerra (L.R. Vicenza): fatica decisamente ad entrare in partita, non esce mai dalla gabbia costituita dai difensori avversari i quali lo anticipano sistematicamente, zero alla voce tiri in porta. IN OMBRA

Palma (Rimini): in una gara prevalentemente difensiva, la sua qualità si vede decisamente poco. Potrebbe farlo negli spazi che si aprono - soprattutto nel primo tempo- però non trova la misura per i passaggi non dando un contributo alla manovra della squadra romagnola. DELUDENTE