Top & Flop di Vicenza-Modena

22.01.2020 22:55 di Lorenzo Carini   Vedi letture
Cappelletti, TOP Vicenza
© foto di Marco Farinazzo/TuttoLegaPro.com
Cappelletti, TOP Vicenza

Il Vicenza supera il Modena nel recupero della prima giornata del Girone B di Serie C col risultato di 1-0 e si conferma in testa al raggruppamento, allungando il vantaggio sulla coppia di inseguitrici formata da Reggio Audace e Carpi: sono sette, in attesa dei risultati del prossimo weekend, le lunghezze di distacco dei veneti dalle due compagini emiliane, con i granata di Alvini che non sono andati oltre il pareggio sul campo della Feralpisalò e i biancorossi di Riolfo che si sono imposti a Cesena. 

A decidere la partita, molto divertente e combattuta fin dai primi minuti nonostante le pessime condizioni del manto erboso del "Romeo Menti", è una rete realizzata al 12' del primo tempo da Cappelletti, abile a sfruttare l'ottimo calcio d'angolo battuto dall'ex Viterbese Vandeputte. Gli ospiti, che non subivano gol da oltre un mese, hanno provato con insistenza a pareggiare la contesa, ma non sono riusciti nell'intenzione pur avendo messo in seria difficoltà gli uomini di Domenico Di Carlo tanto da costringere l'ex tecnico del Chievo ad optare per la difesa a cinque nelle ultime battute.

TOP
Daniel Cappelletti (Vicenza)
: è un suo guizzo a regalare tre punti d'oro al Vicenza. Oltre ad aver realizzato il terzo centro stagionale nel campionato di terza serie, l'ex Padova si è reso assoluto protagonista anche nel reparto difensivo con uno splendido salvataggio, al 60', sul cross di Rossetti indirizzato verso Ferrario. PERFETTO

Mario Rabiu/Tiziano Tulissi (Modena): difficile trovare solo un "top" nel Modena perché la prestazione dei ragazzi di Mignani è stata veramente di altissimo livello. In casa della capolista, i gialloblu sono scesi in campo senza paura e con la consapevolezza di potersela giocare alla pari. In luce, in particolare, il giovane nigeriano Rabiu (ha recuperato un'infinità di palloni, prendendosi la scena sulla linea di centrocampo) e il ventiduenne Tulissi (di proprietà dell'Atalanta), che nonostante un problema al ginocchio accusato ad inizio ripresa ha stretto i denti partecipando alla maggior parte delle azioni d'attacco. BRAVISSIMI

FLOP
L'incapacità di chiudere la partita (Vicenza)
: trovato il primo gol, il Vicenza non è riuscito a realizzare il secondo per mettere il match sul binario giusto ed ha creato davvero poco dalle parti di Pacini. I veneti hanno pagato a caro prezzo l'alta intensità e il pressing portato dal Modena: probabilmente i biancorossi non si attendevano un atteggiamento così propositivo e rivolto all'attacco da parte degli emiliani. La vittoria è arrivata, ma con troppa sofferenza. BENE... MA NON BENISSIMO

Nessuno nel Modena: è difficile trovare una squadra che, a distanza di tre giorni da un'ottima prova contro il Padova, si presenti nella tana della maggior accreditata per la promozione diretta in Serie B con una voglia incredibile di vincere e la sensazione, ripetiamo, di avere le carte in regola per lottare fino alla fine. Una gara, quella odierna, preparata in maniera impeccabile da Mignani: tutti i giocatori, compresi i subentrati, hanno dato l'anima dal primo all'ultimo minuto. Qualcuno ha brillato meno di altri, come ovvio che sia, ma di veri e propri "flop" neanche l'ombra. CI SIAMO!