Avellino, Laezza: "Fa male, pianti in spogliatoio. Onorato di esser capitano"

09.06.2021 22:10 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Giuliano Laezza
Giuliano Laezza

L'Avellino non ce l'ha fatta: si è infranto in semfinale il sogno della Serie B per gli irpini, a causa della vittoria al 'Partenio' del Padova. In sala stampa sono arrivate le parole di un affranto capitan Giuliano Laezza, come raccolto dai colleghi di TuttoAvellino: "Fa malissimo, ci sono compagni che ancora piangono negli spogliatoi. Ci tenevamo a regalare un sogno a questa città a questi tifosi. E' andata male. Sono onorato di essere il capitano di questo gruppo. Voglio fare i complimenti a tutti, dalla società, al mister a tutti. E' stata una stagione durissima. Il Covid, il mio lungo infortunio, tante difficoltà. Braglia? Ci trasmette tantissimo, ci teneva tanto a far bene, voleva regalare un sogno a questa città. E' un carismatico, un appassionato. I tifosi? Gli applausi alla fine sono stupendi. E' un pubblico di altre categorie e quello che hanno fatto oggi è l'ennesima dimostrazione. Meritano solo il meglio".