Bari, Vivarini: "Mi è piaciuta la reazione della squadra"

09.11.2019 17:40 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bari, Vivarini: "Mi è piaciuta la reazione della squadra"

Obiettivo tre punti per il Bari di Vincenzo Vivarini in campo domani contro il Bisceglie. A presentare la vicina trasferta il tecnico dei biancorossi: "Quella appena trascorsa è stata una settimana di lavoro intenso, sotto tutto gli aspetti, anche psicologico. Abbiamo svolto lavoro individuale, studiato gli errori commessi; non posso che essere soddisfatto, ho visto segnali positivi. Abbiamo lavorato tantissimo e mi è piaciuta la reazione della squadra, tutti molto applicati, disponibili. Abbiamo recuperato Bianco e Hamlili che hanno ripreso ad allenarsi con il gruppo. Domenica non sarà una gara facile, non si deve mai sottovalutare nessuno, ma avere semrpe rispetto degli avversari; sarà un Bisceglie carico di motivazioni. Ci aspettiamo e abbiamo preparato diverse soluzioni, li abbiamo studiati e sappiamo che possono interpretare diverse disposizioni; dobbiamo essere pronti a tutto e su tutto. Umiltà e spirito di squadra non possono mai mancare, accettare le difficoltà e affrontarle tirando fuori le nostre qualità. A livello tattico abbiamo possibilità di adottare diversi moduli, anche a gara in corso come già capitato, ma sarà sempre l’atteggiamento a fare la differenza. Ancora 7 partite alla sosta, fondamentali saranno i risultati. Questa squadra ha dimostrato di avere valore, tecnico e strutturale. Ma serve quasi la perfezione da qui alla fine, per diventare quella squadra che ha la forza per fare la partita che vuole. In questo campionato non esistono undici titolari. Lo ha dimostrato la Vibonese con cinque cambi e due gol segnati. Ci vuole una rosa completa, perchè anche chi subentra può risultare determinante. Ferrari? Si sta allenando bene, ha delle caratteristiche che saranno utilissime; ci sono anche altri giocatori che stanno lavorando bene. Terrani lo conosco bene; ha qualità, ma l'ho trovato poco esuberante; deve tirare fuori le sue qualità con personalità".