Bisceglie, Cittadino: "Dobbiamo riflettere sui ribaltoni in panchina"

09.04.2021 23:45 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Andrea Cittadino
TMW/TuttoC.com
Andrea Cittadino
© foto di Alberto Fornasari

Un nuovo inizio per il Bisceglie: in panchina è infatti tornato mister Bucaro che era stato esonerato a febbraio in favore di Papagni, allontanato nei giorni scorsi. Ne parla ai microfoni di TMW il centrocampista nerazzurro Andrea Cittadino: “Conosciamo il mister e sappiamo cosa vuole e pretende da noi: come avviene ogni volta che c’è un cambio in panchina, la scossa si sente, perché tutti hanno maggior voglia di rimettersi in gioco per conquistare una maglia da titolare. E’ chiaro, comunque, che da calciatori dobbiamo riflettere su tutti questi ribaltoni, e prenderci le proprie responsabilità: quando le cose non vanno paga sempre il mister, ma le colpe sono anche di chi scende in campo. Io poi, da vicecapitano, mi sento ancora più responsabile. Cosa poteva andare diversamente? La classifica può anche essere in linea con gli obiettivi, siamo partiti per salvarci, anche attraverso eventuali playout: ovviamente se la salvezza arrivasse diretta sarebbe meglio, ma anche con gli spareggi andrebbe bene. Comunque mancano quattro gare al termine, dobbiamo ricaricarci e ripartire. A inizio stagione avremmo dovuto forse alzare l’asticella caratteriale e di attenzione, ma per il calcio espresso avremmo anche potuto avere qualche punto in più”.